Teramo basket, il giudice
decreta il fallimento. Debiti
con Equitalia e con i giocatori

Mercoledì 16 Marzo 2016
TERAMO - Con la dichiarazione di fallimento depositata questo pomeriggio dal giudice Giovanni Cirillo il Tribunale di Teramo mette un primo punto fermo, almeno dal punto di vista civile, sulla vicenda della Teramo Basket, accogliendo le istanze fallimentari presentate sia da Equitalia per un debito di due milioni di euro con l'erario sia quella di un'agenzia di procuratori sportivi per debiti con ex giocatori. Fallimento rispetto al quale il giudice delegato ha nominato come curatore l'avvocato Fabrizio Silvani, fissando per luglio l'adunanza dei creditori per l'approvazione dello stato passivo. Per quanto riguarda invece le motivazioni del fallimento, bisognerà aspettare le prossime settimane.
domani sul messaggero tutti i dettagli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma