Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pubblica per vendetta sui siti porno le foto intime con la ex: arrestato

Pubblica per vendetta sui siti porno le foto intime con la ex: arrestato
2 Minuti di Lettura
Sabato 27 Febbraio 2021, 07:26

Al termine di una relazione sentimentale durata circa due anni, un uomo di 45 anni residente a Luco dei Marsi, (L'Aquila) ha pubblicato su due siti porno alcune foto che riguardavano la sua ex fidanzata di 35 anni di Avezzano. Dopo la denuncia della donna, è stato arrestato dagli uomini del commissariato di Avezzano con l'accusa di revenge porn e stalking e posto ai domiciliari.

Con lui è finito ai domiciliari anche un suo dipendente, 30 anni, rumeno, per furto del cellulare alla vittima, assistito dagli avvocati Luca e Pasquale Motta. La giovane ha trovato la forza di denunciare l’accaduto tramite il suo legale e sono scattate le indagini della Polizia di Stato, coordinate dal sostituto Maurizio Maria Cerrato, della Procura della Repubblica che ha chiesto gli arresti.

Le persecuzioni sarebbero cominciate lo scorso anno quando i due hanno smesso di frequentarsi. Il 45enne da quel momento ha iniziato a tormentare la ex. «L'ha minacciata in più circostanze - spiegano gli inquirenti - di diffondere alcune immagini sessualmente esplicite che li ritraevano insieme, comportamento che configura il cosiddetto reato di revenge porn». La giovane si è rivolta subito ad un legale che ha denunciato i fatti e gli agenti di polizia hanno avviato gli accertamenti. Qualche giorno fa il 45enne con lo straniero hanno aspettato che la donna andasse a riprendere il figlio e le hanno strappato il telefono dopo averla insultata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA