La fidanzata lo lascia, lui si introduce in casa di lei e beve candeggina: salvato e arrestato

Sabato 25 Gennaio 2020 di Matteo BIanchini
Si introduce in casa della ex compagna poi beve candeggina: arrestato dopo la lavanda gastrica. Il passo dall'ospedale di Giulianova al carcere di Castrogno è stato breve per un 28enne, G.B, domiciliato a Colonnella ma originario di Martinsicuro, che non si era mai rassegnato alla fine della relazione con una ragazza del posto. Il giovane, qualche tempo fa, avrebbe anche malmenato la ragazza, al culmine dell'ennesimo litigio, andato in scena in un locale di San Benedetto del Tronto beccandosi una denuncia per maltrattamenti in famiglia. La giovane, temendo per la sua incolumità, aveva deciso di lasciare quella abitazione e di andare a vivere a casa di alcuni familiari.

Saggia decisione visto che il 28enne, nella giornata di giovedì scorso, in preda a un raptus, ha forzato una finestra dell'abitazione introducendosi all'interno allo scopo di incontrarla. Ma quando ha capito che la ragazza lì non c'era più, ha tentato di avvelenarsi ingerito candeggina. A quel punto, tornato in sè, si è reso conto del rischio che stava per correre e ha avvisato i suoi genitori che a loro volta hanno allertato immediatamente i soccorsi. G.B è stato quindi trasportato all'ospedale di Giulianova e sottoposto a lavanda gastrica ma, appena dimesso stato arrestato con l'accusa di violazione di domicilio e trasferito nel carcere di Castrogno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma