Atletica, campionati italiani
juniores: abruzzesi sugli scudi

Gaia Sabbatini
di Paolo Sinibaldi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Febbraio 2020, 12:27 - Ultimo aggiornamento: 12:28

PESCARA Grandi soddisfazioni dal mezzofondo ai campionati italiani Juniores (under 20) e Promesse (under 23) indoor, che si sono svolti a Ancona. Doppio oro under 23 di Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre), su 800 e 1500. Nel miglio metrico si riconferma campionessa italiana. Era all’esordio agonistico stagionale, e ha vinto con autorità in una gara tattica, lanciata dopo gli 800: 4’26”79 il crono.
Ben altro andamento sugli 800, dove l’atleta cresciuta nell’Atletica Gran Sasso Teramo ha fatto il vuoto alle sue spalle sin dal primo metro di gara, andando a vincere in 2’09”18, che è anche nuovo primato personale al coperto.
Exploit dell’under 23 teatino Manuel Di Primio (Atletica Gran Sasso), due volte a podio. Sugli 800 si è piazzato secondo con 1’52”31, nuovo primato personale, superato solo dall’azzurro Simone Barontini (Fiamme Azzurre) con 1’51”05. Di Primio ha vinto la sua serie, la seconda meno quotata, comunque veloce. Il giorno precedente ha conquistato il bronzo sui 1500 con 3’53”76, che è anche primato personale assoluto.
Un altro terzo posto è stato conseguito dalla teatina Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso) nel getto del peso Juniores, con la misura di 12,81 metri, fissata al primo turno di lanci. 
CORSA CAMPESTRE. Una festa del cross a carattere regionale, a Pescara, nella pineta al confine con Montesilvano. Si sono disputati i campionati regionali individuali Seniores, Promesse, Juniores e Allievi di corsa campestre, valevoli anche come 2^ e decisiva prova per l’assegnazione dei titoli di squadra e per la qualificazione alle finali nazionali del 15 marzo a Campi Bisenzio (Firenze). L’organizzazione è stata curata dalla Fidal Abruzzo in collaborazione con la società Passologico Pescara.
Nella gara di maggiore livello tecnico e agonistico, la Km 10 maschile, c’è stata la conferma del dominio di Hajjaj El Jebli, il 24enne neo tesserato dell’Atletica Vomano, che vanta un curriculum tecnico di rilievo nelle gare di fondo e mezzofondo lungo. Ha fatto gara a sé, portando a termine l’impegno in 31’59”. El Jebli ha inflitto un distacco di quasi un minuto a Biniyam Senibeta Adugna (Ecologica Giulianova), secondo in  32’52” con un vantaggio di 3 secondi sul vastese Douglas Scarlato (Aterno Pescara), quarto Fiorenzo Mariani (Tocco Runner) 33’12”, quinto Antonio Giulio Ruggiero (Runners Chieti) 33’19”, sesto Alessio Bisogno (Passologico) 33’28”, settimo Matteo Rossi (Atletica Gran Sasso) 33’38”, ottavo Gabriele Colantonio (Aterno Pescara) 33’57”. L’Aterno Pescara ha vinto il titolo regionale in questa gara.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA