Volley Civita Castellana tra conferme e rinforzi. Il tecnico Santini a Imola

Riccardo Santini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Settembre 2021, 14:48 - Ultimo aggiornamento: 14:50

La stagione dell'Econsantagata Civita Castellana è ripartita a pieni giri tra novità, conferme e promozioni sul campo. E' stato rinforzato con un nuovo innesto il sestetto allenato da Stefano Beltrame, che nella prossima stagione parteciperà al campionato nazionale di serie B1 maschile.

E' arrivato Michele Simoni, centrale romano 1990, in forza all'Impavida Ortona (A2) e che sta a dimostrare la volontà della società rossoblù di salire in serie A, dopo averla sfiorata nella scorsa stagione.Confermato per la prossima stagione anche il centrale Andrea Antonini: «Orgoglioso ha detto - e onorato di vestire ancora il colori del mio paese».

Un bel salto di categoria c'è stato invece da parte del giovane tecnico, cresciuto nella squadra rossoblù, Riccardo Santini. Da Civita Castellana è passato alla Csi-Clai Imola (serie B1) come secondo di Fabio Chiselli. Riccardo ha giocato fino all'età di 20 anni con la formazione di serie D e conquistato, sempre da giocatore, un settimo posto alle finali nazionali nel settore giovanile. Conclusa la carriera da giocatore è passato, attraverso diversi percorsi al ruolo di allenatore.

«Dopo tre anni da allenatore nel settore giovanile del Junior Volley Civita - racconta - sono passato al ruolo di scout-men. Ho una esperienza di secondo in B2 sempre con la stessa società e ho allenato anche l'under 16. Sarà anche questa una bella esperienza».

Nello staff societario Valentina Savioli, che è una colonna portante della segreteria ha tagliato il traguardo della quattordicesima stagione. Rispetto ai tecnici del settore giovanile, c'è stato l'okay per Pierpaolo Giuliani nel settore maschile, Stefano Cardinali nel settore femminile, Sonia Mazzafoglia, e Roberta Testa che cureranno i più piccoli. «Nella scorsa stagione, nonostante le difficoltà - ha detto Mazzafoglia - legate al Covid,siamo stati fortunati a aver avuto un numero sempre crescente di ragazzi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA