Discarica abusiva tra cascata e sito archeologico, allarme di Fare Verde

foto
L'associazione ambientalista "Fare Verde" ha segnato una discarica abusiva lungo la strada in località Acqua rossa, nel territorio di Viterbo: grandi cumuli a due passi dal fosso e dalla cascata dell’Acqua Rossa e da un sito archeologico. 
«Abbiamo segnalato il fatto al sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, e siamo certi che l’amministrazione comunale interverrà al più presto - dichiara Silvano Olmi, presidente regionale di Fare Verde - allo stesso tempo chiediamo l’installazione di telecamere, al fine di individuare e sanzionare pesantemente chi abbandona l’immondizia ai bordi delle strade. È irritante constatare che a pochi chilometri dalla zona dell’Acqua rossa, si trova il centro comunale di raccolta dove si possono conferire, gratuitamente, i rifiuti ingombranti».

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani