La Viterbese spera di lasciare il girone delle meridionali

Il presidente Romano
di Paolo Graziotti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Giugno 2021, 06:45 - Ultimo aggiornamento: 15:15

Sud o centro? Sarà questo il dilemma della Viterbese da qui ad agosto quando verranno rese note le composizioni dei gironi. La società di via della Palazzina è nel mezzo di una sliding door con il Pescara, a meno che l'incognita dei ripescaggi non cambi ancora le carte in tavola.Dopo che il discorso delle promozioni della Serie D è ormai ben delineato, la Viterbese è in ballo con il Pescara per essere inserita nel girone centrale. Viterbo è leggermente più a nord rispetto alla città abruzzese e quindi la squadra gialloblù dovrebbe essere inserita nel girone B che comprenderebbe anche Aglianese o Fiorenzuola, Carpi, Carrarese, Cesena, Fermana, Grosseto, Gubbio, Imolese, Matelica, Modena, Montevarchi, Olbia, Piacenza, Pontedera, Reggiana, Sambenedettese, Teramo, Virtus Entella e Vis Pesaro.

Nel girone centrale sarebbe inserita comunque anche l'Olbia per motivi logistici legati ai collegamenti dalla Sardegna verso la Penisola. Il raggruppamento centrale sarebbe poi molto gradito ai gialloblù in quanto il nuovo tecnico Alessandro Dal Canto conosce già diverse compagini che vi militeranno. Stesso discorso anche per la nuova punta Emilio Volpicelli, che nella stagione appena conclusa ha indossato la maglia del Matelica giocando la sua migliore stagione proprio contro molte di quelle squadre che la Viterbese affronterebbe di nuovo nel Girone B.

Nel raggruppamento meridionale dovrebbero essere invece inserite Acr Messina o Fc Messina, Avellino, Bari, Campobasso, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Foggia, Juve Stabia, Monopoli, Monterosi, Paganese, Palermo, Pescara, Potenza, Taranto, Turris, Vibonese e Virtus Francavilla. Bisognerà vedere se la suddivisione tra centro e sud verrà fatta rispettando strettamente la latitudine oppure verrà considerato il discorso delle regioni. In questo caso, ad esempio, il Pescara potrebbe essere accorpato al Teramo nel girone centrale mentre la Viterbese potrebbe seguire il Monterosi nel raggruppamento meridionale. Il presidente gialloblù Marco Romano resta comunque fiducioso.

"Siamo ottimisti riguardo alla possibilità di essere inseriti nel girone centrale" ha detto. La società di via della Palazzina ha fatto presente la propria volontà di non giocare più al sud anche in LegaPro. Una variante al momento non decifrabile, potrebbe scaturire però a fine giugno quando tutte le squadre avranno presentato la propria iscrizione al prossimo campionato. Nel caso in cui qualche squadra del sud non dovesse presentare la domanda potrebbero essere ripescate squadre più a nord di Viterbo e, in questo caso, la squadra gialloblù sarebbe nuovamente condannata a giocare al sud per il terzo anno consecutivo. Al momento, però, non ci sono notizie di squadre meridionali che avranno problemi ad iscriversi al prossimo campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA