Sulle orme della Sacra Famiglia, il vescovo Fumagalli incontra il Papa copto ortodosso a Il Cairo: «Porti i miei saluti a Bergoglio»

Mercoledì 20 Giugno 2018 di Renato Vigna
Il Papa copto ortodosso Tawrodos II con il vescovo di Viterbo Lino Fumagalli
Missione dei fedeli viterbesi in Egitto, è di ieri l'incontro con il patriarca della Chiesa ortodossa copta, Tawrodros II, in vista del pellegrinaggio sui luoghi attraversati dalla Sacra Famiglia. L'incontro con il Papa copto Teodoro II si è tenuto ieri nella sede del patriarcato a Il Cairo. Monsignor Lino Fumagalli, vescovo di Viterbo, è stato ricevuto insieme all'ambasciatore italiano Giampaolo Cantini, ai rappresentanti del ministero del Turismo egiziano e a Paolo Sabbatini, direttore dell'Istituto di Cultura al Cairo.

Papa Tawrodos II ha mandato un saluto cordiale a Papa Francesco augurandogli «pace e salute», poi ha salutato il vescovo Fumagalli ("scambiandolo" per cardinale) e i partecipanti al primo pellegrinaggio dall'Italia sulle orme della Sacra Famiglia, con 50 fedeli in gran parte partiti da Viterbo. «Siamo contenti della vostra presenza e spero che la vostra accoglienza qui in Egitto sia confortevole - ha detto Papa Tawrodos II - e che le visite che state facendo in questi luoghi toccati dalla Sacra Famiglia siano occasione per ricevere una nuova benedizione».

Il vescovo Barnaba Soryany, della chiesa Copta di Roma - che ha accompagnato anche lui i fedeli italiani in questo primo pellegrinaggio - ha presentato il vescovo Fumagalli a Tawrodos II. «Grazie Santità per averci ricevuto e grazie per l'accoglienza che la sua chiesa ci ha dimostrato - ha dichiarato il vescovo Fumagalli nel suo saluto al patriarca - e dal pellegrinaggio che abbiamo organizzato desideriamo camminare insieme. L'ecumenismo del pellegrinaggio, del camminare insieme, è fare esperienza di fraternità».

Il viaggio in Egitto curato dall'Unitalsi è stato in preparazione «almeno dal novembre scorso», ha precisato Eugenio Benedetti, pronipote del fondatore dell'ospedale italiano nella capitale nordafricana. Che ha poi sottolineato il ruolo svolto «dall'ambasciatore di Egitto a Roma, Hisham Badr, e dai due vescovi che stanno guidando il pellegrinaggio in rappresentanza delle rispettive Chiese, monsignor Fumagalli per quella cattolica e monsignor Barnaba El Soryany per quella copta».

I copti sono i cristiani egiziani: una minoranza etnico-religiosa che rappresenta circa il 10-15% della popolazione e la più grande comunità cristiana del Medio Oriente.
  Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua