Monterosi-Olbia lotta per il girone B. Il presidente Capponi. «NIente polemiche: giochiamo ovunque»

Monterosi, il presidente Capponi
di Marco Gobattoni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 29 Luglio 2021, 06:55 - Ultimo aggiornamento: 19:00

La partita dei gironi di serie C, si chiuderà tra il 3 e il 4 agosto, dopo che il Tar si sarà pronunciato sui ricorsi delle società escluse dal Consiglio federale e dopo che saranno stati effettuati i ripescaggi. Una sfida che riguarda il Monterosi però, già si staglia all’orizzonte e non si giocherà sul campo.

Il club biancorosso – pronto ad affrontare il primo campionato tra i professionisti – dovrà vedersela con l’Olbia per ottenere un posto nel girone B, quello che compone le compagini centrali del calcio italiano di C. Ora: lo scorso 31 maggio, la Lega di C, aveva comunicato che - per la composizione dei gruppi – si sarebbe proceduto seguendo il criterio della composizione orizzontale; nord-centro-sud. Tutto questo per evitare alle società schiacciate dai costi e dai mancati incassi causa pandemia, di affrontare trasferte lunghe e costose.

Il Monterosi, all’inizio, era sicuro di essere inserito nel girone C, ma la situazione creatasi dopo le mancate iscrizioni e legata ai probabili ripescaggi di diversi club del sud, come Paganese, Fidelis Andria, Latina e Picerno ha aperto lo spiraglio per consentire al club del presidente Luciano Capponi di essere inserito nel gruppo B. Geograficamente il Monterosi è avvantaggiato rispetto all’Olbia, ma molti rumors danno i sardi in pole per giocare nel girone centrale.

«Si è aperto questo spiraglio è vero, ma posso dire che non ho preferenze – spiega il presidente biancorosso Luciano Capponi – questa avventura in serie C è talmente bella che me la voglio godere indipendentemente da dove dovremo viverla. A livello di costi ovviamente, il gruppo B presenta dei vantaggi enormi, ma pensare di veder giocare il Monterosi Tuscia a Bari, Palermo e Foggia mi emoziona: dove ci diranno di andare andremo». Nessuna polemica dunque, ma una voglia matta di iniziare una stagione che sarà storica, con il Monterosi che sta lavorando fortemente sul mercato per completare la rosa.

«Faremo altri cinque, sei acquisti importanti – svela Capponi – l’ingresso di un direttore generale importante come Lucchesi ci sta aprendo porte inimmaginabili e tra sette, dieci giorni avremo una squadra completa e forte. Obiettivi? Io voglio vincere». Dopo Alessandro Polidori e Daniele Ferri Marini, il Monterosi prenderà altre due punte importanti: il reparto offensivo sarà composto da quattro elementi over e due giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA