Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ferragosto: Montalto blindata contro droga e movida violenta

Ferragosto: Montalto blindata contro droga e movida violenta
di Marco Feliziani
3 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Agosto 2022, 05:55 - Ultimo aggiornamento: 17:50

Montalto Marina sorvegliata speciale per i precedenti atti di violenza e vandalismo avvenuti tra luglio e inizio agosto. Nella notte di sabato il coordinamento per la sicurezza ha messo in campo un vasto spiegamento di forze dell’ordine che hanno effettuato numerosi posti di controllo lungo tutto il tratto del litorale viterbese. Al lido la questura ha impiegato quattro pattuglie della Polizia di Stato che hanno effettuato delle verifiche sul tratto stradale all’entrata della marina. I controlli sono stati attuati anche sul Lungomare Harmine da una pattuglia della Guardia di finanza.

Una maggiore presenza è stata vista dall’Arma dei carabinieri della Compagnia di Tuscania, che è intervenuta con cinque pattuglie oltre al nucleo cinofili di Santa Maria Galeria. I carabinieri, coordinati dal Maggiore Pasqualina Frisio, hanno controllato la maggior parte di auto e persone che entravano al lido. Un intervento massiccio, rispetto ai passati weekend, contro lo spaccio di sostanze stupefacenti dovuto anche dal fatto che questo fine settimana si registra una maggiore presenza di turisti per via delle festività di Ferragosto. Sabato notte, infatti, tantissimi i giovani e giovanissimi che si sono riversati al mare; molti hanno trascorso la nottata a casa di amici o sulla spiaggia.

Come accade spesso alcol e droghe accompagnano le bravate di gruppi di giovani che, sotto l’effetto delle sostanze, possono compiere azioni che vanno a mettere a repentaglio la sicurezza pubblica. Come accaduto nel mese di luglio, quando la cittadina ha dovuto fare più volte i conti a causa delle azioni di violenza alle persone e di danneggiamento a strutture pubbliche e private. Una situazione che per cittadini e turisti non è più sostenibile, a tal punto che il comune è intervenuto approvando in consiglio comunale il Daspo urbano: una misura introdotta con il decreto Minniti del 2017 sulla falsariga del divieto di accedere alle manifestazioni sportive, volto a contrastare il fenomeno della violenza negli stadi. Il provvedimento, in sostanza, prevede l’allontanamento del trasgressore da quei luoghi urbani dove è stata commessa una condotta molesta.

Dei casi avvenuti a Montalto Marina si è occupato anche il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. Ne è così derivato un potenziamento della presenza delle forze dell'ordine portando nel mese scorso i carabinieri a sequestrare hashish e marijuana, un manganello e un coltello oltre a bottiglie di alcolici rinvenute nei portabagagli delle auto. L’intervento dei carabinieri di sabato notte ha consentito una minuziosa perquisizione a decine di persone, anche attraverso l’apporto dei cani antidroga. Per tutta la notte i militari delle varie stazioni, appartenenti alla Compagnia di Tuscania, hanno verificato se ci fosse la presenza di sostanze stupefacenti all’interno degli autoveicoli e addosso alle persone. I controlli sono poi stati effettuati anche tra le vie del lido, fino a notte tarda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA