Nuovo sindaco, Fabrica da record: possibili cinque candidati in corsa

La Rocca di Fabrica di Roma
2 Minuti di Lettura
Martedì 31 Agosto 2021, 13:06

Una poltrona per cinque. Anche stavolta la corsa per la fascia di sindaco verso palazzo Cencelli risulta molto affollata a Fabrica di Roma.

Non bastavano i tre candidati, con relative liste di appoggio già sicure al via della contesa. Oltre a Claudio Ricci (ex dirigente d'azienda) con La Fabrica di tutti; Daniela Anetrini (commercialista) con Per Fabrica, Faleri e Parco Falisco; Enrico Scarnati (consulente finanziario) con Per Fabrica, sono arrivo altri due concorrenti per il voto dei primi di ottobre. Una sarà guidata da Ugo Cristofori, impiegato dell'Università della Tuscia, che avrà come simbolo quello del Movimento 5 Stelle - se verrà certificata la richiesta presentata da giorni, come si sono affrettati a dire dal quartier generale dei pentatellati.

I componebti ieri sera hanno messo a punto in una riunione le strategie elettorali, il programma e i nomi da presentare agli elettori. Dopo tre mesi di lavoro i grillini stanno per uscire allo scoperto. «Siamo in attesa dell'okay dice Romualdo Mazzei uno dei promotori della lista - e abbiamo già tutti i nomi pronti, tra cui il mio. Molti provengono dal mondo del lavoro e siamo pronti a cambiare la vivibilità di questo paese e quella delle frazioni, che sono state dimenticate da sempre».

In embrione figura una quinta lista che, a quanto sembra, ha radici nella destra e i cui ideatori stanno cercando i candidati a Faleri (con qualche fatica); all'interno di questa dovrebbero trovare posto anche quanti non hanno trovato spazio nella lista di Scarnati. Alla fine, insomma, la corsa per occupare un posto nel parlamentino locale potrebbe riguardare una sessantina di persone, tra le quali dovranno scegliere i quasi novemila elettori che saranno chiamati alle urne per il nuovo sindaco il 3 e 4 ottobre.

Rispetto ai programmi, quella guidata da Ricci vuol dare una spallata alla precedente amministrazione «attraverso una politica territoriale più attenta ai bisogni dei cittadini». Mentre Scarnati, che è stato il primo a uscire allo scoperto, vuol dare continuità al lavoro portato avanti dal padre sindaco uscente. Per Anetrini l'obiettivo è puntare a valorizzare le potenzialità di Fabrica e quelle della frazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA