CORONAVIRUS

Un positivo in giunta: il sindaco ordina a tutti i dipendenti del Comune di fare i tamponi

Martedì 20 Ottobre 2020

Ordine di sottoporre al tampone di verifica da coronavirus a tutto il personale del Comune. L'ordine, perché di questo si tratta, arriva ancora dal sindaco di Fabrica di Roma, preoccupato per la situazione sanitaria dell'amministrazione. Mario Scarnati, solo e sempre attraverso i social, dal suo profilo Facebook informa che, visto il momento particolarmente delicato, ha deciso di far sottoporre a tampone Covid dipendenti comunali e quelli delle cooperative che lavorano con l'ente. Con tanto di ordinanza.

Nepi, Comune chiuso per Covid fino a lunedì: domani test rapidi per dipendenti e giunta

Il Sindaco ordina ha scritto - a tutti i dipendenti comunali compresi i dipendenti delle cooperative di effettuare in tempi brevissimi, e comunque non oltre tre giorni dalla presente, il tampone rapido. Visto che i tempi della Asl non sono confacenti all'ordinanza stessa, i dipendenti sopracitati possono recarsi presso strutture a pagamento e saranno rimborsati dall'ente.

L'imperativo del sindaco è spiegato (in parte) dallo stesso: Tutto questo nell'interesse dei dipendenti e soprattutto della cittadinanza. Ordino altresì che la polizia municipale controlli l'avvenuta esecuzione dell'ordinanza. Il provvedimento è quanto mai singolare (domanda: ma chi paga?) e nasce dal collegamento con la positività di un componente della sua giunta, segnalato ieri. Da qui l'ordine, Scarnati non parla di quarantene, misure in questo caso assai opportune.

A Nepi, caso simile, il sindaco Vita nei giorni scorsi dopo che un dipendente del municipio è risultato positivo, si è affidato alla Asl per far eseguire i test di dipendenti e giunta. Test poi effettuati all'interno della sede comunale.
 

Ultimo aggiornamento: 19:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA