Civita Castellana, i dem a Giampieri: «Finora solo annunci. E la biblioteca resta chiusa»

Martedì 23 Febbraio 2021 di Ugo Baldi
Civita Castellana, i dem a Giampieri: «Finora solo annunci. E la biblioteca resta chiusa»

Pd contro l'amministrazione comunale a Civita Castellana. Il botta e risposta è tra i Dem e  l'assessore alla cultura, Simontetta Coletta.

«Si rivolge al nostro partito - ha detto Alessandro Mazzoli - a proposito delle questioni da noi sollevate rispetto all’intervento del Sindaco Giampieri sulle risse tra adolescenti che si sono verificate nei giorni scorsi, senza nessun nesso tra queste e le attività culturali della città. Giampieri ha dichiarato: “Tra i provvedimenti c’è quello del potenziamento della videosorveglianza, sia nella parte pubblica sia privata, e la programmazione di nuovi progetti per coinvolgere i ragazzi in attività culturali e sociali”.

«Sostenere, da parte della Coletta - dice sempre Mazzoli -  che lei non abbia tempo da perdere con le critiche dell’opposizione, che sarebbero “sterili”, “anacronistiche”, “infime”, “meschine” e “vergognose”, è qualcosa che non dovrebbe appartenere a chi ricopre incarichi di pubblica responsabilità. Fa parte delle sue prerogative rendere conto a tutti, a partire dai rappresentanti dei cittadini che siedono in consiglio comunale e non la pensano come Lei. E’ la democrazia».

«Per quel che riguarda la biblioteca,- prosegue Mazzoli -  non è affatto vero che l’avete ereditata già chiusa dal centrosinistra. Infatti al termine del secondo mandato della giunta Angelelli la biblioteca funzionava con tre dipendenti comunali e con l’attivazione di due progetti che prevedevano la collaborazione di circa 10 ragazzi del servizio civile. Cioè per il centrosinistra la biblioteca era una priorità. La cultura era una priorità». 

Per quanto riguarda, infine, la possibilità di effettuare assunzioni per incrementare la dotazione organica del Comune, finora la giunta Giampieri «ha approvato la delibera sul personale che è un atto dovuto tutti gli anni. Ma da qui a dire che ci saranno numerose assunzioni, purtroppo, ce ne passa. Ce lo auguriamo, perché i cittadini hanno bisogno di risposte e di un Comune efficiente, soprattutto in un periodo così difficile, ma non è proprio immediato. Quindi, per ora, è un annuncio».

Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA