Calcio, sale la febbre Viterbese
Spuntano nuovi gruppi ultras

Martedì 17 Settembre 2013 di Paolo Graziotti
VITERBO - Camilli for ever. Nuovi gruppi organizzati, vecchi tifosi che da anni non si vedevano più allo stadio e famiglie in tribuna.



Questa la radiografia del nuovo popolo gialloblù che ha invaso Canino domenica scorsa e che si stringe attorno al Comandante Piero Camilli con la sicurezza che sia l’uomo giusto per portare in alto la Viterbese.



La nuova febbre gialloblù ha fatto «commuovere» il patron, salutato con un lungo applauso al suo arrivo allo stadio Piermattei di Canino stracolmo in ogni ordine di posto con circa 1.500 persone. E oggi inizia la campagna abbonamenti.



Tanti i gruppi di supporter che si sono formati o che sono rinati in questo ultimo scorcio di tempo e che hanno intenzione di seguire la squadra in questo campionato. «Il gruppo più numeroso è sempre Questione di stile, poi ci siamo noi più grandi che abbiamo ridato vita a vecchi raggruppamenti», dice Fabrizio Camilli tifoso storico che segue la Viterbese da circa 35 anni.

Ma come si spiega questa nuova febbre gialloblù? «Per anni a Viterbo sono venuti persone che ci hanno preso in giro - prosegue Fabrizio Camilli - questa proprietà ha un progetto serio che vuole riportare in alto questi colori e noi ci crediamo, anche se adesso dobbiamo fare il sacrificio di ripartire dall’Eccellenza. Ci teniamo comunque a ringraziare la gente di Canino per la splendida ospitalità riservataci».

Tante le sigle dei gruppi presenti sugli spalti dello stadio Piermattei formati da gente di ogni età: Questione di Stile, Antichi Valori, Old Manners, Figli di Maria, Ceres, Gruppo bomba, Made in Etruska, ma il numero potrebbe aumentare visto che altri potrebbero formarsi grazie a quei nostalgici che ormai da tempo non si vedevano più al seguito della Viterbese e che hanno deciso di tornare proprio in questa stagione. «Siamo una decina di amici che hanno sentito il richiamo di tornare allo stadio - commenta ad esempio Bruno Vincenti fondatore molti anni fa del gruppo Over 40 poi diventato Over 50 - dobbiamo ringraziare Piero Camilli che ci ha dato nuovamente la carica con il suo progetto. Ora vogliamo riformare il vecchio gruppo che adesso, dato che è passato qualche anno, si chiamerà Over 60. Abbiamo intenzione di fare le trasferte qui in provincia di Viterbo e se a Roma si giocherà la mattina cercheremo di organizzarci per andare anche lì. Aspettiamo che la società ci faccia sapere per gli abbonamenti». E proprio oggi parte la campagna dei tesseramenti dal titolo: ”Ogni domenica il tuo posto riservato” che si potranno sottoscrivere allo stadio Rocchi nella segreteria del Settore giovanile dal martedì al venerdì, dalle 16 alle 19,30, il sabato dalle 10 alle 12,30 e la domenica dalle 10 alle 13. Gli uomini pagheranno 170 euro per la tribuna centrale e 85 euro per la curva; donne e ragazzi fino ai 14 anni pagheranno 85 euro per la tribuna centrale e 40 euro per la curva. Il prezzo per ogni singola partita sarà per gli uomini 15 euro in tribuna centrale e 8 euro per la curva, per donne e ragazzi sotto i 14 anni sarà di 8 euro per la tribuna centrale e 5 euro per la curva. «Per noi è una sorpresa e non abbiamo fatto stime di quanti abbonamenti faremo, anche se in tanti ci hanno già chiesto di abbonarci - commenta il presidente Vincenzo Camilli - basta vedere comunque la gente che era presente contro il Grosseto e domenica scorsa a Canino».

E la febbre continua. Ultimo aggiornamento: 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma