La barca-jet ideata da un viterbese
che sta spopolando nel mondo

Lunedì 10 Giugno 2013 di Massimo Chiaravalli

VITERBO - Ha fatto del concept la sua ragione di vita. E questo lo sta ripagando facendogli prendere il largo.

Pierpaolo Lazzarini, designer made in Tuscia, ha varato la sua prima idea venerdì scorso, la Jet capsule: linee futuristiche, idee di utilizzo innovative, adesso quell’imbarcazione strana e coperta gliela stanno chiedendo «da tutte le parti del mondo, tranne dall’Italia».

Cosa che fa il paio con un altro fatto: in tutto lo Stivale lo scorso anno la sua è stata «l’unica azienda nautica ad aprire, mentre le altre chiudevano».

IL PROGETTO

Lazzarini, 31enne viterbese, ha iniziato a pensare alla Jet capsule cinque anni fa, apprestandosi a colmare oggi una parte di mercato vuota e priva di concorrenza. «Il progetto – dice – è partito nel 2008, quando abbiamo lanciato il primo prototipo. E’ stato creato un video promozionale, che in teoria sarebbe dovuto servire a cercare gente pronta a investire». La cosa poi ha preso una piega inaspettata. «Invece delle proposte – continua - arrivavano le richieste, sempre maggiori. Da ovunque, tranne che dall’Italia. Ma il prodotto non esisteva, era solo un concept, quindi abbiamo deciso di investire e costruirlo: ora siamo pronti per una produzione più ampia».

Questo tipo di barca è stato ideato per avere un appeal giovanile, le forme di utilizzo però sono dirette. E serie. Il giocattolo insomma può essere molto più di un semplice sfizio.

PERSONALIZZAZIONE

«Partiamo dall’idea che il prodotto è full custom: ognuno può ordinarlo con le caratteristiche che preferisce. Può servire come mezzo di soccorso, per le forze dell’ordine, come taxi acquatico, per i sub o solo per divertimento». Idrogetto, motorizzazione da 250 a 600 cavalli, 7,5 metri, larghezza 3,60: queste le caratteristiche. Più una fondamentale: l’imbarcazione è coperta.

La prima è stata messa in acqua venerdì scorso. «Il varo – spiega Lazzarini – è avvenuto vicino Pozzuoli. La presentazione la faremo a Capri ad agosto, il lancio ufficiale il 20 settembre al salone nautico di Montecarlo». L’azienda? Lazzarini ha un socio a Napoli, dove si trova il cantiere. «Per ora diamo lavoro a 15 persone, ma saranno quadruplicate entro il 2015. La Jet capsule? Secondo la domanda dovremmo uscire con almeno dieci pezzi nel 2013 e 100 nel 2014. Ma lo sapremo di preciso dopo Montecarlo».

LA MILLE MIGLIA

Il designer viterbese lo scorso mese si è anche imposto alla Mille Miglia design experience, gara in collaborazione con società 1000 Miglia, dove agli oltre 80 partecipanti è stato chiesto di progettare la Mille Miglia del terzo millennio. E lui se ne è uscito con Nuvola, chiaro richiamo nel nome al campione Tazio Nuvolari ma le linee decisamente originali. Risultato: ha sbaragliato il campo.

Adesso che la macchina è in moto, vietato fermarsi. «La prossima idea? Un’altra imbarcazione più piccola, e un’altra ancora nel 2014». Con un solo rammarico: «Io ci ho creduto – conclude Lazzarini – il mio Paese e le banche no: non ho avuto alcun tipo di incentivo né di finanziamento per portare avanti i miei progetti».

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 19:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA