Race for the Cure festeggia 20 anni: Lucchetti regista del nuovo spot

EMBED
Il cinema d’autore festeggia i 20 anni della Race for the Cure in Italia con la realizzazione dello spot solidale a sostegno di Susan G. Komen Italia, associazione non profit impegnata nella lotta ai tumori del seno. Giovedì 18 aprile alle ore 11.00, presso la Casa del Cinema di Roma, è stato presentato in anteprima lo spot ufficiale della Race for the Cure 2019. Lo spot, prodotto da Cattleya – parte di ITV Studios – firmato dal regista Daniele Luchetti e scritto da Marco Diotallevi e Fabio Morici per Plural, sottolinea l’importanza del sostegno e della condivisione nel percorso di cura di una donna con il tumore del seno. La prospettiva che emerge dal video è inedita, poiché riflette lo sguardo maschile e lo rende partecipe di una problematica prettamente femminile attraverso il punto di vista del regista. Tra gli interpreti dello spot: Cristiana Capotondi, Roberto Ciufoli ed Elena Bouryka, oltre alla partecipazione amichevole delle ragazze della squadra di pallavolo Polisportiva Dilettantistica Talete. Hanno partecipato alla preview riservata alla stampa: il regista Daniele Luchetti; gli interpreti Roberto Ciufoli ed Elena Bouryka; Riccardo Tozzi, fondatore e CO-CEO di Cattleya; il prof. Riccardo Masetti, presidente dell’Associazione Susan G. Komen Italia. Modera: Laura Delli Colli. «È stato un piacere per me realizzare questo lavoro per Komen Italia in occasione della Race for the Cure. Credo sia nobile l’impegno alla sensibilizzazione nei riguardi di questa tematica così delicata e ringrazio Komen Italia per avermi dato l’opportunità di dare il mio contributo. Attraverso il nostro spot abbiamo dato un taglio apparentemente leggero ma profondo al tema, evidenziando quanto sia importante dare sostegno a chi si trovi ad affrontare questa difficile battaglia. Perché se non si corre da soli verso un nuovo traguardo, il percorso sarà meno duro e sarà più bello vincere insieme» (Daniele Luchetti). «È la seconda volta che produciamo lo spot per promuovere la Race For The Cure – uno degli eventi cittadini più importanti dell’anno – e le altre attività di prevenzione svolte dall’Associazione Susan G. Komen Italia. Siamo orgogliosi e felici di avere la possibilità di metterci al servizio di una causa così importante. Ne è nato uno spot pieno di vita, di fiducia e di speranza, che invita alla condivisione. Crediamo sia lo spot giusto nell’anno in cui si celebrano i 20 anni della Race» (Riccardo Tozzi, fondatore e CO-CEO di Cattleya). «Ringrazio sentitamente Cattleya – ha affermato il Prof. Masetti, Presidente di Komen Italia – per averci voluto affiancare per il secondo anno, regalando alla Race for the Cure la possibilità di diffondere il proprio messaggio anche ai telespettatori di cinema e televisione». L’evento organizzato dall’Associazione Susan G. Komen Italia ha permesso di investire in 20 anni oltre 17 milioni di euro, di avviare oltre 850 progetti tra cui “La Carovana della Prevenzione” che, con le sue cliniche mobili, dal 2017 ha erogato oltre 18.300 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane. Il tumore del seno è la neoplasia più frequente nelle donne di tutte le età e solo in Italia, ogni anno, si registrano oltre 50.000 nuovi casi. La diagnosi precoce può fare la differenza: effettuando con regolarità semplici esami di prevenzione secondaria è possibile accorgersi di un tumore del seno negli stadi iniziali e avere oltre il 90% di possibilità di guarigione, con cure meno invasive.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti