Gallipoli, il bimbo non vuole nascere: la mamma balla e Mattia vede la luce

EMBED
All'Ospedale di Gallipoli, se necessario, si balla la bachata. Al ritmo di "Obsesion", storico successo degli Aventura, è nato il piccolo Mattia. Come? Semplice. A causa di una posizione sbagliata, il bimbo non voleva saperne di incontrare per la prima volta mamma Alessandra. E allora, insieme all'ostetrica Debora, ecco l'idea di ballare al ritmo di musica: «Quello che sembrava essere una cosa semplice, un travaglio senza complicanze, un parto imminente, alla fine si è rivelato il contrario. La sua testolina seppur piccola, si posiziona male e questo rende difficile la sua progressione alla nascita. Il piccolo sta bene, ha solo bisogno di orientarsi all' "uscita", e cosa c'è di meglio che ascoltare l'istinto materno?»



Il racconto, con tanto di video, è stato pubblicato sulla pagina Facebook Comitato Ospedale di Gallipoli: «Serve il movimento, serve osservare questa giovane mamma, che lasciata fare, inizia a muovere il bacino, sembra una danza ad ogni contrazione, ma ogni danza ha bisogno di musica!!!! Ed eccoci qui! Un bel latino americano, tutta dinamica per la zona interessata...il bacino...le articolazioni...la rotazione naturale della testa del bimbo...e finalmente il suo ben posizionarsi, quello che ora sembrava interminabile si risolve nel giro di poco...45' appena...a saperlo prima! ...ben arrivato Mattia!»

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani