Salvini è in diretta tv: i contestatori disturbano con i megafoni il collegamento

EMBED
«Se a essere contestati fossero stati esponenti del M5S e della sinistra via a edizioni straordinarie e dirette televisive, avrebbero urlato allo scandalo». Questa la frase di Matteo Salvini su Facebook dopo il comizio a Mondragone e prima della diretta tv a "Quarta Repubblica". Il "durante" dell'intervento del leader della Lega nella trasmissione di Rete 4 è stato questo, un pioggia di insulti a distanza dei contestatori radunati a Santa Maria Capua Vetere dove le telecamere stavano inquadrando Salvini nel studio in esterna organizzato per la serata.

Salvini a Mondragone, ragazzo ferito alla testa

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani