Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giustizia, Berlusconi: «Le sentenze di assoluzione non saranno appellabili»

EMBED

«In Italia, ogni anno migliaia di persone vengono arrestate e processate pur essendo innocenti. Il processo è già una pena, che colpisce l'imputato, ma anche la sua famiglia, i suoi amici, il suo lavoro. Per questo non deve trascinarsi all'infinito, in appelli e controappelli. Quando governeremo noi, le sentenze di assoluzione, di primo o di secondo grado, non saranno appellabili. Un cittadino - una volta riconosciuto innocente - ha diritto di non essere perseguitato per sempre. Anche perché perseguitare gli innocenti significa lasciare i veri colpevoli in libertà», le parole di Silvio Berlusconi in un video postato su Instagram per l'appuntamento «pillole del programma di Forza Italia». / Instagram Berlusconi Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Elezioni, Meloni: «Reddito di cittadinanza? Un fallimento». Calenda: «Bonino smetta di insultare». E Renzi rilancia il “sindaco d'Italia”