Coronavirus, il Codacons attacca Fedez: «Non è vero che siamo contro le raccolte fondi»

EMBED
di Marco Pasqua

E' un botta e risposta a colpi di tweet e minacce di denunce, quello che ha visto contrapposti, in questo weekend, il duo Ferragni-Fedez e il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. Oggetto del contendere, la commissione presente sulle donazioni effettuate tramite la piattaforma “Gofundme”, usata dai Ferragnez per consentire (con successo) la costruzione di un reparto di terapia intensiva in un momento in cui la sanità italiana sta combattendo la sua battaglia più difficile contro il coronavirus.

Continua a leggere qui

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani