PAPA FRANCESCO

Scalfari corretto dal Vaticano, libere interpretazioni su Gesù Cristo

Mercoledì 9 Ottobre 2019 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - «Come già affermato in altre occasioni, le parole che il dottor Eugenio Scalfari attribuisce tra virgolette al Santo Padre durante i colloqui con lui avuti non possono essere considerate come un resoconto fedele di quanto effettivamente detto, ma rappresentano piuttosto una personale e libera interpretazione di ciò che ha ascoltato, come appare del tutto evidente da quanto scritto oggiin merito alla divinità di Gesù Cristo». Il portavoce del Vaticano, Matteo Bruni ha diffuso una nota per correggere le parole di Eugenio Scalfari che, stamattina, in un editoriale pubblicato sulla Repubblica, dedicato al tema del sinodo sull'Amazzonia, ha riportato - come spesso gli è capitato di fare anche in passato - una conversazione tra lui e Papa Francesco. 

Il Vaticano smentisce Eugenio Scalfari che fa dire al Papa che l'inferno non esiste

Scalfari aveva scritto, attribuendo al Papa queste parole, che « Gesù di Nazareth, una volta diventato uomo, sia pure un uomo di eccezionale virtù, non era affatto un Dio». Praticamente negando la natura divina del Figlio di Dio.

Il duetto Papa Francesco-Scalfari/ La strana idea di santificare Pascal: una violenza contro storia e laicità

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma