Volley, stop anche alla Champions rimandato il sogno della Sir Perugia

Volley, stop anche alla Champions rimandato il sogno della Sir Perugia
di Riccardo Gasperini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Aprile 2020, 09:37

PERUGIA - Dopo quello tricolore, per la Sir Perugia svanisce definitivamente anche il sogno Champions League. Dopo un lungo periodo di riflessione, la Confederazione europea di pallavolo, giovedì 23 aprile ha stabilito infatti di fermare definitivamente la stagione delle Coppe Europee, cancellando anche le Super Finals di Champions League previste a Berlino il 16 del prossimo mese. Giochi del tutto chiusi insomma per questa stagione disputata a metà. Per Perugia, limitandosi ad una analisi sportiva, una vera e propria beffa perché in Europa il sogno stavolta poteva diventare realtà. Alla fase conclusiva della corsa non c’era infatti, per la prima volta da anni, la super corazzata Zenith Kazanme la Sir di coach Heynen aveva battuto fuori casa i russi del Novy Urengoy nei quarti di finale.

TUTTI FERMI L’emergenza coronavirus però non conosce confini e non risparmia nessuna competizione. Anche la Cev alla fine ha deciso di decretare lo stop. Nel complesso l’Italia vede fermarsi più realtà: oltre alla Sir Sicoma Monini Perugia, corsa finita per i campioni in carica della Cucine Lube Civitanova e Trentino Itas in Champions League, così come per la Leo Shoes Modena in Cev Cup e l’Allianz Powervolley Milano in Challenge Cup. Nell’annunciare la decisione, la Cev ha anche spiegato che anche se l’annata non si è chiusa, è stato ratificato di assegnare più dell’80 per cento del montepremi previsto alle squadre delle tre Coppe. Preso anche l’impegno di mantenere invariati i premi per la prossima stagione e assicuraro poi un piano di interventi di 11,5 milioni di euro per l’attività pallavolistica in Europa.

I COMMENTI Sullo stop, il numero uno della Cev Aleksandar Boricic, ha detto che «la salute di atleti, allenatori, tifosi, funzionari, organizzatori e tutti coloro che sono associati al nostro sport rimane la nostra massima priorità in questa fase e deve quindi prevalere su tutti gli altri interessi». Per Massimo Righi, ad della Lega Pallavolo Serie A «la Cev ha voluto dare un segnale forte e importante di vicinanza alle difficoltà che stiamo attraversando, un segno tangibile di sostengo per affrontare una situazione complicata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA