Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Virus, in Umbria si torna in tutte scuole
ecco il programma di rientro

Virus, in Umbria si torna in tutte scuole ecco il programma di rientro
di Remo Gasperini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Aprile 2021, 09:54

PERUGIA Il lungo e faticoso percorso verso la riapertura totale delle scuole farà presto registrare altre ravvicinate tappe di avvicinamento al traguardo del tutti in classe. Al rientro delle seconde e terze medie a partire da lunedì 12, dovrebbe seguire a metà settimana, quindi mercoledì 14, quello al 50% delle scuole superiori. Una svolta. E’ questo il piano che la Regione ha sottoposto al Cts per il parere consultivo. Il Comitato tecnico scientifico regionale ieri pomeriggio lo ha esaminato e, in linea con il suo orientamento, ha invitato la Regione alla massima prudenza. Ma non l’ha bocciato quindi nella ordinanza che oggi firmerà la presidente Tesei dovrebbe esservi il via libera in due tempi: lunedì seconde e terze medie, poi le superiori al 50% come prova generale ad un pieno recupero della normalità.
I NUMERI
Con il rientro delle prime medie di martedì scorso, ad oggi risultano riaperte 3.110 classi (749 dell’Infanzia, 1.991 delle Primarie e 370 di prima media) animate da poco meno di 60mila studenti. Con il rientro delle seconde e terze medie riapriranno altre 761 classi che ospiteranno 16.142 alunni. Rimarranno ancora chiuse, o meglio in parte utilizzate dai docenti che esercitano la Dad da scuola, le 1.884 aule degli istituti superiori, sono 44 le autonomie delle Secondarie di II grado dell’Umbria, che accoglieranno di nuovo, seppure a turno, i 39.384 studenti in attesa da mesi di tornare alla normalità. In particolare saranno gli oltre 21mila studenti che frequentano i licei, le scuole che non avendo laboratori di ordinamento hanno fatto poco più di trenta giorni di scuola in presenza, a festeggiare il giorno del gran rientro.
ALESSI PRONTO
Intanto nelle scuole vuote qualcosa è comunque successo. Sono molti i presidi che hanno approfittato per ritoccare il look e anche migliorare la dotazione strumentale e informatica dei propri istituti.
Al liceo Galeazzo Alessi di Perugia (1380 alunni con 63 classi come riporta la scheda di Scuola in chiaro), ad esempio hanno varato e realizzato un vero piano di ammodernamento: «Tutte le aule sono state ridipinte così come i restanti ambienti scolastici: ogni piano ha adesso una diversa tonalità di colore, dal beige all’arancione. – dice il dirigente scolastico Silvio Improta - Un ambiente più accogliente è senza dubbio più favorevole all’apprendimento. Come aver aumentato la dotazione informatica, acquistando nuovi pc per ogni aula e potenziando la rete internet, dovrebbe essere un motivo in più per concentrarsi e riprendere quella confidenza con la scuola che è mancata da tempo».
Gli interventi, finanziati con i fondi interni della scuola, sono costati 65mila euro: 30mila euro per l’acquisto dei computer e circa 35mila euro per le tinteggiature.
«Grazie alla collaborazione con la Provincia di Perugia intervenuta con suoi fondi – aggiunge Improta -, è stata inoltre raddoppiata la grandezza di molte aule scolastiche così da poter ospitare classi numerose, mantenendo comunque il distanziamento minimo previsto dalle normative. Aule che in futuro diverranno multifunzione, con pareti mobili che permetteranno di separarle di nuovo nel momento in cui dovessero servire spazi più piccoli».
Come negli altri istituti all’Alessi è pronto anche il piano orario per il rientro al 50%: «Classi a scuola in turni di due giorni ciascuna – spiega Improta – una soluzione che consentirà ai ragazzi di venire più spesso in istituto e garantirà una presenza meno discontinua».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA