CORONAVIRUS

Un libro in regalo ai figli
di genitori con disturbi mentali
"Per loro la quarantena
è ancora più dura"

Giovedì 19 Marzo 2020
TERNI - “Non posso guarire il tuo genitore, ma posso almeno farti arrivare un pacchetto con un piccolo libro scritto col cuore. Un dono, per farti sapere che non sei solo. Che qualcuno in questo momento pensa anche a te”.

Stefania Buoni, che ha fondato l’associazione COMIP - Children of Mentally ill Parents, la prima in Italia creata da e per i figli di genitori con un disturbo mentale, lancia l’iniziativa “Comip per Covid”.
“Voglio stare vicino ai tanti ragazzi e adulti che in tutta Italia, in piena emergenza Coronavirus, convivono con un genitore affetto da un grave disturbo psichiatrico (disturbo bipolare, depressione, schizofrenia, disturbo schizoaffettivo) o vivono in un’altra città, lontano dalla propria madre o dal proprio padre affetto da un problema di salute mentale.
La quarantena per Coronavirus è dura per tutti. Lo è in modo particolare per tanti giovani caregiver che convivono con uno o entrambi i genitori affetti da un disturbo psichiatrico. Molti di loro non hanno nessuno con cui parlare e l’impossibilità di uscire di casa può amplificare la sofferenza. Noi desideriamo esserci”. 
Oltre al gruppo di auto mutuo aiuto online che rimane sempre attivo, fino al 3 aprile l’associazione spedirà gratuitamente a chi ne farà richiesta una copia del libro “Quando mamma o papà hanno qualcosa che non va - miniguida alla sopravvivenza per figli di genitori con un disturbo mentale” a tutti i figli che, per difficoltà economiche, non hanno la possibilità di sostenere l’associazione attraverso una donazione.
Chi desidera ricevere il libro può comunicare il proprio indirizzo alla mail dell’associazione info@comip-italia.org scrivendo nell’oggetto “Comip per Covid”. Ultimo aggiornamento: 22:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA