A Spoleto iniziata la campagna vaccinale per 700 militari delle Fiamme Gialle

Martedì 2 Marzo 2021
Al Palatenda di Spoleto l'avvio della campagna vaccinale per la Guardia di finanza

SPOLETO - Sono circa 700 i militari della Guardia di Finanza che hanno aderito alla campagna vaccinale in Umbria. Sabato scorso, al Palatenda di Spoleto, è iniziata la campagna con l'inoculazione delle prima 40 dosi del vaccino AstraZeneca ad altrettanti finanzieri. Nel centro allestito da Comune di Spoleto e Usl Umbria 2, grazie all'accordo siglato da Regione Umbria e Comando regionale della Guardia di finanza, il personale è stato inserito tra coloro che dovranno essere sottoposti, in via prioritaria, alla profilassi. In occasione dell'avvio della campagna vaccinale, il sindaco di Spoleto Umberto De Augustinis, il direttore generale della Usl Umbria 2 Massimo De Fino, hanno dato il benvenuto al Corpo, rappresentato dal Capo ufficio sanitario del Comando regionale, maggiore Emanuele Taviano, dal comandante del Gruppo di Foligno, capitano Silvia Patrizi e dal comandante della compagnia di Spoleto, capitano Lorenza Monetta. «La profilassi per i militari del Corpo  - spiegano dal comando regionale delle Fiamme Gialle - è assicurata dai medici della Asl Umbria 2 e dagli stessi finanzieri dell’Ufficio Sanitario del Comando Regionale Umbria, in sinergia con quello della Scuola di Addestramento e Specializzazione di Orvieto, con una postazione operativa (con due infermieri della Guardia di Finanza) e la possibilità di effettuare a regime circa 90 vaccini al giorno. L’organizzazione prevede altresì una postazione dedicata ai finanzieri per l’accettazione e l’inserimento dei vaccinati nelle varie banche dati, attività anch’essa espletata in via autonoma dal personale del Corpo».

Ultimo aggiornamento: 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA