Nuova maxi rissa in centro, giovane preso a sprangate
a dare l'allarme la senatrice della Lega Valeria Alessandrini

Nuova maxi rissa in centro, giovane preso a sprangate a dare l'allarme la senatrice della Lega Valeria Alessandrini
di Corso Viola di Campalto
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Ottobre 2021, 10:51 - Ultimo aggiornamento: 16:42

TERNI Ennesima maxi rissa tra un nutrito gruppo di nordafricani in centro ieri sera intorno alle 20,30, davanti ad un negozio multietnico di via Marco Claudio, a due passi da viale della Stazione. A dare l’allarme la senatrice della Lega Valeria Alessandrini che abita in uno dei palazzi che si affaccia sulla strada. Ha chiamato la polizia impaurita da quello che stava succedendo: almeno una quindicina di persone hanno iniziato a picchiarsi violentemente prendendosela soprattutto con un giovane nigeriano di 25 anni  colpito più volte con una spranga anche alla testa, che è tramortito a terra. Botte da orbi, tra urla e minacce, terminate solo dopo l’arrivo di almeno tre pattuglie di polizia e carabinieri, con il conseguente fuggi fuggi generale verso le vie limitrofe. Gli agenti non hanno potuto fare altro che aspettare un’ambulanza che soccorresse il giovane africano rimasto a terra seminudo ed in stato confusionale e dare il via alle indagini. Il trasferimento del nordafricano in ospedale dove è stato trattenuto in osservazione per un sospetto trauma cranico.
«Una scena terribile - dice la senatrice Valeria Alessandrini - ho dovuto portare via mio figlio che stava assistendo al pestaggio di un ragazzo dalla finestra perché era una situazione disumana, ho visto uno dei ragazzi di colore prendere una spranga e colpire forte un altro giovane e ho subito chiamato la polizia, ma qui tutte le sere è così, si radunano in piazza spesso ubriachi e fuori controllo». Sul posto gli uomini della squadra mobile diretta da Davide Caldarozzi, che hanno subito cercato di ricostruite i motivi della rissa ed identificare i contendenti, durante la quale è rimasto ferito ad un braicco anche il marito della titolare del negozio multietnico (sono entrambi nigeriani) anche lui soccorso da un’ambulanza arrivata da Avigliano Umbro. 
L’ennesima rissa in centro con tre persone rimaste ferite nel giro di poche settimane. Un sedicenne è stato picchiato dal branco poco dopo le 20 di sera di sabato nove ottobre da otto ragazzini che lo hanno inseguito e colpito violentemente. Dalle testimonianze è emerso che avevano tutti un coltello e che quella rissa poteva finire davvero in tragedia. Lo studente è stato aggredito lungo via della Rinascita e riempito di botte fino all’arrivo di una pattuglia dei carabinieri 
Pochi giorni prima il “teatro” stavolta è stato quello della centralissima piazza della Repubblica, di fronte alla biblioteca comunale poco dopo le 23. Un ragazzo di 30 anni è stato massacrato senza pietà da due o tre giovani che poi sono spariti nel nulla. Davanti a decine di persone, molte famiglie, costrette ad assistere alla scena impotenti. Ancora nessuno dei protagonisti dei due pestaggi è stato identificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA