Narni, Premio Mimosa 2020. La vita e i luoghi al centro della 15° edizione

Lunedì 20 Gennaio 2020 di Marcello Guerrieri
Il premio, promosso dal comune di Narni e dall’associazione Minerva in occasione dell’OttoMarzo 2020, punta a valorizzare la cultura legata al mondo femminile, ad affermare il punto di vista femminile, a contribuire a realizzare pratiche di uguaglianza delle opportunità, a contrastare la cultura falsamente neutrale di alcuni prodotti mediatici tesi a rendere la figura femminile oggetto di consumo, generando nuove discriminazioni e violenze, ad esprimere, condividere e sostenere il valore delle differenze.
I luoghi della vita sono il tema scelto per la quindicesima edizione del Premio Mimosa, il concorso di scrittura narrativa finalizzato a promuovere il racconto di momenti importanti, ad evocare ricordi significativi, ad esprimere idee, sogni, punti di vista.
 “Negli occhi abbiamo un posto: una strada, una piazza, un giardino, una riva, un deserto. Quella strada, quella piazza, quel giardino, quella riva, quel deserto li riconosciamo perché hanno attraversato il nostro corpo. Lì si è impigliata la vita”.
Il concorso, gratuito, è aperto a tutti, uomini e donne, di qualsiasi nazionalità ed età. Le scuole medie inferiori e superiori potranno partecipare con lavori sia individuali che di gruppo.
I racconti, inediti e liberi da contratti editoriali, dovranno essere inviati esclusivamente tramite mail entro le 24 di sabato 29 febbraio 2020, ai seguenti indirizzi: angeli.minerva@gmail.com; andreina.santicchia@comune.narni.tr.it.
La premiazione si terrà a Narni domenica 29 marzo, alle 16, nella Sala del Camino di Palazzo Eroli.
Gli elaborati migliori saranno pubblicati a marzo sull’ uscita quinquennale dell’antologia “Come Mimosa”, che sarà presentata al museo il giorno della premiazione © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma