L'emergenza covid-19 fa slittare le Infiorate di Spello: «Appuntamento al 2021»

Domenica 26 Aprile 2020 di Giovanni Camirri
SPELLO - Nel rispetto dei provvedimenti adottati su tutto il territorio nazionale per il contrasto dell'epidemia da Covid-19, il consiglio direttivo dell’associazione degli infioratori ha annullato l’edizione 2020 delle Infiorate di Spello, spostando l’evento direttamente al 2021. Lo comunica con rammarico il presidente dell’associazione, Mirko Di Cola, dopo aver condiviso questa decisione con l’amministrazione comunale, il parroco di Spello e i maestri infioratori. “Archiviare i progetti per le infiorate del 13 e 14 giugno, legate alle celebrazioni del Corpus Domini,- spiega Di Cola - è stata una scelta molto sofferta ma obbligata, che rispetta quanto disposto dai vari Dpcm che hanno finora regolamentato la vita dell’intero paese per far fronte all’emergenza. Abbiamo sperato di poter trovare un compromesso per ridimensionare l’evento, ma lo spirito dei provvedimenti governativi trova ancora come suo elemento fondante la distanza sociale e quindi ci siamo arresi a questa evidenza”. “Alle migliaia di visitatori e di turisti che dall’Italia e da tante parti del mondo vengono a Spello per le infiorate – aggiunge il vicesindaco Guglielmo Sorci - diamo appuntamento al 5 e 6 giugno del prossimo anno, quando avremo finalmente superato le regole che oggi ci vedono e ci vogliono distanti. Quello prossimo sarà comunque un periodo di promozione delle nostre Infiorate, per mantenere vive le emozioni e lo spettacolo che suscitano”. Pur essendo inevitabile la sospensione della manifestazione delle Infiorate “una celebrazione Eucaristica ci sarà senz’altro per la solennità del Corpus Domini, – precisa don Diego Casini - come del resto avviene ogni domenica, ma la nostra speranza è che i fedeli vi possano partecipare, con le dovute precauzioni, e che si possa fare anche una processione, seppure in forma ridotta, con il santissimo Sacramento”. Fino al 5 e 6 giugno del 2021 le infiorate di Spello continueranno a vivere e a regalare emozioni al pubblico di tutto il mondo attraverso le storie e le immagini e video che condivideremo dalle pagine social. © RIPRODUZIONE RISERVATA