Foligno, rifiuti abbandonati in strada in via Santa Caterina, residenti infuriati: «Accade da tre mesi, non ne possiamo più»

Lunedì 13 Luglio 2020 di Giovanni Camirri
FOLIGNO - Monta la protesta in via Santa Caterina, cuore antico del centro di Foligno. Motivo: una minidiscarica di rifiuti che si rigenera ormai da mesi. Gli abbandoni avvengono da vanti ad una casa lungo la via non abitata da anni e forse proprio per questo scelta dai pirati del sacchettino per mettere a segno gli abbandoni. “E’ una situazione incresciosa – spiega uno dei residenti della via – che va avanti da almeno tre mesi. Non possiamo metterci anche a fare i controllori e non ci è rimasto altro da fare che perpetuare le segnalazioni, per altro più volte avanzate ai vari soggetti competenti. E’ un malcostume insopportabile che dà anche una pessima immagine di questa storica via. Basti pensare che il punto dove l’immondizia, ed ora è comparso anche un telaio di una bicicletta, si trova davanti alla scuola di Santa Caterina, altra storica istituzione cittadina e a pochi distanza dall’accesso al Parco dei Canapè. Non è una bella immagine – prosegue – ed è un fervido esempio di attacco al decoro urbano. L’individuazione di chi compie questi abbandoni, causando problemi a tutti, sarebbe davvero importante. Noi che abitiamo qui facciamo molto, davvero molto, per contribuire alla conservazione di questa zona. Non chiediamo l’impossibile ma il rispetto – è la conclusione – delle regole basilari che danno il senso di comunità”. Una protesta, civile e al contempo determinata, che coinvolge tanto i residenti della zona di via Santa Caterina quanto i tanti utenti di quella strada, e tra loro anche alcuni turisti, stanchi di vedere troppi punti del centro storico cittadini trasformati da mani che spesso restano ignote, in mini depositi di rifiuti. Un comportamento sbagliato che danneggia gli sforzi fino ad ora fatti per la raccolta differenziata, ed anche un mancato rispetto verso chi effettua il corretto conferimento dell’immondizia. Problematiche più volte segnalate dai cittadini e che vedono tanto il Comune che la Valle Umbra Servizi stanno facendo molto a livello di controlli, sanzioni e rimozioni dei rifiuti, ma la battaglia resta davvero complessa. Quotidianamente ci sono segnalazioni di abbandono incontrollato di rifiuti abbandonati soprattutto dove si trovano i cassonetti stradali destinati alla raccolta del vetro o quelli per il conferimento di abiti usati. Molto si è fatto nel tempo e molto c’è ancora da fare. Soprattutto a livelli di amplificazione del senso civico che sembra non appartenere ad alcuni, fortunatamente ancora una minoranza, che non tengono minimamente in conto le norme di civile convivenza all’interno di una comunità. Da più parti viene chiesto anche un inasprimento delle sanzioni a carico dei trasgressori anche. © RIPRODUZIONE RISERVATA