Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Amelia, Ferragosto Amerino. Si balla con "I Watussi". Edoardo Vianello in concerto

Amelia, Ferragosto Amerino. Si balla con "I Watussi". Edoardo Vianello in concerto
di Francesca Tomassini
3 Minuti di Lettura
Domenica 14 Agosto 2022, 11:22

AMELIA Ferragosto Amerino, Edoardo Vianello in concerto. Una manifestazione organizzata dalla Pro Loco, in collaborazione con il Comune di Amelia e l'associazione Una mano per Amelia con concerti, spettacoli, street food. L'appuntamento è per lunedì 15, quando sul palco di piazza XXI settembre salirà uno dei pilastri della musica italiana dagli anni Sessanta. Insieme a lui, una carrellata di successi che hanno fatto ballare intere generazioni. Da I Watussi ad Abbronzatissima, passando per Hulli Gully, pezzi considerati di "serie b" perchè usciti contemporaneamente a quelli di cantautori più "impegnati", che invece continuano a riempire le piazze e a scalare le classifiche. Quasi una formula magica che tiene Vianello sulla cresta dell'onda da oltre mezzo secolo. «Ho avuto l'intuito di scrivere testi più "leggeri" -commenta lui stesso- quando tutti erano proiettati su contenuti seri. E' stata la mia fortuna. E poi non dimentichiamo che sui miei pezzi hanno messo le mani artisti come Ennio Morricone (arrangiamento di Pinne fucile ed occhiali ndr) e Luis Bacalov (Guarda come dondolo ndr)». A dimostrazione di un talento a dir poco evergreen, a ottantaquattro anni suonati, Vianello torna in testa alle hit dell'estate 2022 con Il capello, una canzone scritta nel 1961, il suo primo grande successo. Grazie a Miss Keta che nel suo ultimo singolo Finimondo, ne ha campionato uno stralcio. «Che finimondo per un capello biondo che stava sul gilet», note che risuoneranno anche ad Amelia, in una notte ferragostana che farà ballare gomito a gomito gli over settanta e i teenager. «Non è la prima volta che suono ad Amelia -ricorda Vianello- ero già stato in città circa vent'anni fa invitato da Massimo Catalano per un evento di beneficenza al Teatro Sociale. E poi mi pare di ricordare ancora prima, forse quarant'anni fa, per un concerto in piazza». Un bis, forse un tris, che si annuncia un successo. Dopo il concerto, si terrà la tradizionale Tombola Storica. Aspettando Ferragosto, stasera alle 18 al convento dei Cappuccini appuntamento con "La vita degli alberi". Dialogo con la natura in forma poetica attraverso la lettura di testi del poeta Claudio Damiani sul tema delle piante e del mondo vegetale che, come ha detto in più occasioni lo stesso Damiani, sente, soffre pensa. Il bosco dei cappuccini, sarà teatro vivente di un breve percorso nella natura fra poesia musica e silenzio. Letture a cura dell'autore e di Marina Benedetto. Incursioni musicali di Akira Kikuchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA