Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Temptation Island Vip, lo sfogo di Serena Enardu: «E' un periodo di tristezza e malumore»

Temptation Island Vip, lo sfogo di Serena Enardu: «Periodo di tristezza e malumore»
2 Minuti di Lettura
Martedì 19 Novembre 2019, 19:52 - Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 08:53

Un momento non facile quello che sta attraversando Serena Enardu. L’ex tronista di “Uomini e donne” ha infatti preso parte all’ultima edizione del docu reality per coppie “Temptation Island vip”, assieme all’allora fidanzato Pago, ma la storia non è sopravvissuta alla prova dell’ultimo falò di confronto.

LEGGI ANCHE Temptation Island Vip, Anna Pettinelli: «Serena Enardu non sta bene, non si rende conto di cosa ha fatto»


 
La relazione è durata sette anni e per la Enardu non è stato facile mettere fine al rapporto nonostante la vicinanza del tentatore Alessandro Graziani. Il periodo post scelta è duro e la stessa Serena lo ha confessato durante una stories su Instagram. Dopo un'assenza dal social Serena infatti è tornata sugli schermi degli smartphone dei suoi follower: «Ieri sono un po’ sparita – ha spiegato -  Sono stata fuori con mio figlio Tommy per un servizio fotografico, poi siamo tornati a casa e abbiamo mangiato qualcosa al volo. Poi si è messo a fare i compiti e io mi sono addormentata. Quando mi addormento, cosa che non mi capita quasi mai, mi sveglio col malumore. E questo è un periodo particolare, per quello mi viene il malumore».



«Ho in testa mille pensieri che in un certo senso cerco di scacciare perché quando si ha il malumore bisogna evitare di nutrirlo con tutti i pensieri negativi. E non è facilissimo. In più magari accendi la televisione, c’è una musica particolare e insomma. Sto bene: alterno momenti, ma li faccio durare molto poco quelli di tristezza. Perché ci sono ed è normale, credo sia la cosa più normale del mondo. Cerco di farli passare molto in fretta. Non è facilissimo, ma ci riesco».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA