Eugénie Bouchard saluta Roma su Instagram:
«Quando vengo qui ritrovo sempre me stessa»

Venerdì 8 Maggio 2015 di Federica Macagnone

«Quando torno qui ritrovo sempre me stessa». Con una foto che la ritrae appoggiata ai resti archeologici dell'antica Roma, saluta così il suo ritorno al Foro Italico Eugenie Bouchard, la 21enne canadese stella emergente del tennis e nuovo sex symbol del circuito.
Dopo essere stata eliminata lo scorso anno al primo turno, questa volta punta alla rivincita: da allora è passata molta acqua sotto i ponti e ora si presenta sulla terra rossa romana come numero sei del mondo. Dalla sfortunata esibizione del 2014 ha scalato le classifiche inanellando una serie di risultati di tutto prestigio: basti citare la vittoria nel Wta di Norimberga, le semifinali agli Australian Open e al Roland Garros, la finale di Wimbledon.


Il 2015, però, quando tutti si aspettavano che spiccasse il volo verso i vertici assoluti del ranking mondiale, non è stato altrettanto brillante: Eugenie arriva a Roma con una serie di brucianti sconfitte alle spalle negli ultimi tornei. Alla luce di tutto ciò si capisce meglio il senso di quella frase «Quando torno qui ritrovo sempre me stessa». E' il momento del riscatto, anche per non smentire una certa Martina Navratilova che di lei ha detto: «Non dico che sia nata una stella, ma Eugenie è in grado di vincere sicuramente degli Slam». E anche per confermare quello che ha detto di stessa quando è stata paragonata a Maria Sharapova: «Io una nuova Sharapova? Io sono una numero uno, non sono la prosecuzione di nessuno». Parole che, unite a diversi atteggiamenti un po' altezzosi, a molti sono sembrate piene di presunzione e che non le hanno attirato enormi simpatie. Se riuscirà a risollevarsi dal periodo nero e a risalire nei risultati e nella popolarità presso il pubblico dipenderà esclusivamente da lei.

Ultimo aggiornamento: 14:47