Australian Open, Nadal in semifinale: ostacolo Tsitsipas verso l'ultimo atto

Martedì 22 Gennaio 2019 di Guido Frasca
Stefanos Tsitsipas è già nella storia del tennis. Dopo aver eliminato Federer negli ottavi, era atteso alla fatidica prova del nove contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut, 23esima testa di serie, imbattuto in questo 2019 iniziato con il titolo a Doha. Il ventenne Next Gen, testa di serie numero 14, si è imposto con il punteggio di 7-5 4-6 6-4 7-6 (2) portando per la prima volta il suo paese, la Grecia, in una semifinale Slam. Dal successo di novembre alle Next Gen ATP Finals di Milano all'exploit agli Australian Open. A 20 anni e 168 giorni il tennista nato ad Atene è diventato il più giovane a raggiungere le semifinali degli Australian Open dopo Andy Roddick (20 anni 149 giorni) nel 2003 e il più giovane a raggiungere una semifinale Slam da Novak Djokovic (20 anni 110 giorni) agli US Open 2007.

In semifinale l'asticella si alza ancora: Tsitsipas sfiderà Rafa Nadal tornato in grandissima forma, che sin qui non ha ceduto neppure un set agli avversari. Nei quarti il mancino spagnolo testa di serie numero due ha travolto un altro Next Gen d'assalto, lo statunitense Frances Tiafoe, numero 39 Atp, pure lui grande protagonista nel primo Slam stagionale, che lancia segnali di cambio della guardia. Troppo forte però Rafa: 6-3 6-4 6-2 in meno di due ore in favore del maiorchino, che in questo torneo ha fatto il suo rientro dopo quattro mesi di assenza dal circuito, ovvero dal ritiro nella semifinale degli US Open contro Del Potro per il riacutizzarsi del problema al ginocchio destro. Negli altri due quarti, quelli della parte alta, di fronte Djokovic-Nishikori e Raonic-Pouille.

Saranno Petra Kvitova e Danielle Collins a contendersi giovedì un posto in finale nella parte bassa del tabellone femminile degli Australian Open. La ceca ottava testa di serie, ha superato nei quarti per 6-1 6-4 in poco più di un'ora la beniamina di casa, l’australiana Ashleigh Barty, testa di serie numero 15, ritrovando un posto in semifinale a Melbourne a 7 anni di distanza dalla prima volta (2012). La statunitense, numero 35 del ranking Wta e grande sorpresa del torneo, ha invece sconfitto per 2-6 7-5 6-1la russa Anastasia Pavlyuchenkova, numero 42 Wta. Per la 25enne di St.Petersburg, in Florida, un cammino assolutamente imprevisto: nei cinque Slam giocati in passato non aveva mai vinto un match. Nella notte italiana sono in programma i due quarti della parte alta: Osaka-Svitolina e Serena Williams-Pliskova.
  Ultimo aggiornamento: 13:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA