Olimpiadi, Kipchoge oro nella maratona: è il secondo dopo il trionfo a Rio 2016. L'azzurro Faniel resiste metà gara, poi chiude 20°

Diretta maratona Olimpiadi, tre azzurri in gara: Eyob Faniel primatista italiano
4 Minuti di Lettura
Sabato 7 Agosto 2021, 23:26 - Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 07:04

Fenomeno Eliud Kipchoge a Sapporo, conquista il secondo oro olimpico della sua carriera nella Maratona, evento clou dell'ultima giornata delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il keniano, già dentetore del titolo conquistato a Rio 2016 e del record del mondo a 10 chilometri dall'arrivo ha staccato tutti gli avversari e si è involato in solitario trionfando sul nastro d'arrivo chiudendo in 2:08:38. Il più grande maratoneta di tutti i tempi ha rispettato i pronostici della vigilia, "passeggiando" per 30 chilometri prima di compiere lo strappo decisivo, regalando anche qualche sorriso al pubblico nelle battute finali. 

Nulla da fare per gli inseguitori, con l'olandese Nageeye che conquista l'argento con 1:22 di ritardo e il belga Abdi la medaglia di bronzo superando allo sprint il keniano Cherono. Ventesimo posto per l'azzurro Eyob Faniel che ha resistito nel gruppo dei migliori fino a oltre metà gara prima di cedere al ritmo di Kipchoge che ha fatto selezione. Ritirato Yassine Rachik, oltre il quarantesimo posto Yassine EL Fathoui. 

Conyedo di bronzo nella lotta libera. Alle 14.50 finale 4x400

LA MARATONA IN DIRETTA

00.25 Superati i primi 7 chilometri dei 42,195 totali. Il ritmo non è altissimo, il gruppo di testa viaggia compatto mentre alcuni atleti si sono già staccati. 

00.31 Al 10° km l'azzurro Eyob Faniel, primatista italiano, è nel gruppo di testa dei migliori. Tra loro c'è anche Yassine Rachik. Il keniano Kipchoge, favorito della vigilia, è passato al primo posto in 30:53. 

00.45 Al 15° km passa in testa il brasiliano Do Nascimento in 46:03. Ci sono già le prime vittime illustri: si è fermato l'ugandese Kiprotich, campione olimpico a Londra 2012. Out anche l’etiope Kitata. 

1.02 Al 20° km il gruppo inizia a fare selezione e si riduce a una trentina di atleti. Il tempo del passaggio è 1:01:47 fatto segnare dal colombiano Suarez. Resta, seppur in coda, nel gruppo di testa Faniel, più staccato Rachik. 

1.07 La corsa è a metà gara con il passaggio alla "mezza Maratona" in 1:05:13 fatto registrare dal keniano Mokoka che guida il gruppo di testa affiancato dal solito Kipchoge. Faniel resiste in coda ai migliori. Fuori gioco due etiopi Shura Kitata e Sisay Lemma, possibili medaglie olimpiche.

1.19 Al 25° km è Kipchoge a dettare il passo in 1:17:24. Il gruppo di testa resta combatto con l'azzurro Faniel insieme ai migliori. Strana caduta per il brasiliano Do Nascimento colpito probabilmente da un lieve mancamento, pochi secondi dopo si rialza e prova a ripartire prima di crollare nuovamente in terra. 

1.25 Al 27° km Kipchoge e i keniani alzano il ritmo in testa, l'azzurro Faniel perde terreno.

1.34 Al 30° km Kipchoge inizia a fare selezione passando in 1:32:31 e riducendo il gruppo di testa a meno di dieci atleti. L'azzurro Faniel ha perso il treno dei migliori. 

1.44 A 10 km dall'arrovo Kipchoge accelera e stacca il gruppo: è in fuga, l'azzurro Faniel perde terreno. 

1.48 Al 35° km Kipchoge passa in 1:46:59: è in fuga solitaria verso il secondo oro consecutivo alle Olimpiadi. L'azzurro Faniel è sedicesimo.

La Maratona femminile

Ieri è andata in scena invece la Maratona femminile. La keniana Peres Jepchirchir ha vinto l'oro col tempo di 2 ore 27'20. Argento alla connazionale Brigid Kosgei, +16, bronzo alla statunitense Molly Seidel, +26. L'azzurra Giovanna Epis ha terminato al 32esimo posto, con un ritardo di 7'49.

© RIPRODUZIONE RISERVATA