Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Arianna Fontana, chi è la stella azzurra dello short track: 11 medaglie olimpiche

Arianna Fontana, chi è la stella azzurra dello short track: 10 medaglie olimpiche
di Alessandro Angeloni
3 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 14:44 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 15:21

Arianna Fontana, anni 31, si riconferma ancora una volta come una delle più forti al mondo nella sua disciplina, conquistando l'argento nello short track dei 1.500 metri a Pechino.

Questa è l'undicesima medaglia olimpica nella sua folgorante carriera, la terza a Pechino (dopo l'oro nei 500 metri e l'argento vinto sabato nella staffetta mista). Con questa vittoria la campionessa stabilisce un nuovo record: supera Stefania Belmondo e diventa la donna italiana più medagliata di sempre ai Giochi (invernali ed estivi). Inoltre è la quarta atleta italiana a conquistare la medaglia d'oro alle Olimpiadi invernali per due edizioni consecutive della manifestazione dopo Alberto Tomba, Deborah Compagnoni e Armin Zöggeler. 

Arianna è stata anche la portabandiera italiana alle Olimpiadi del 2018 e nel 2006 a Torino diventò l’atleta italiana più giovane a salire su un podio ai Giochi invernali, ad appena 15 anni e 314 giorni. Prometteva bene, insomma. E ha mantenuto, senza tradire. Fontana è stata campionessa olimpica anche sui 500 metri a quattro anni di distanza dalla sua vittoria a Pyeongchang. Nelle due edizioni precedenti dei Giochi aveva ottenuto un argento e un bronzo. 

Calendario delle gare e il medagliere olimpico

 

Arianna Fontana vince la medaglia d'oro nello short track alle Olimpiadi di Pechino

Fontana è andata avanti sempre con la forza del carattere ed è strano oggi ricordare come questa straordinaria atleta stava per lasciare l’Italia, in polemica con la sua federazione. Arianna non ha mai nascosto di voler puntare su suo marito Antony Lobello (ex pattinatore, i due si sono conosciuti ai Giochi Olimpici di Torino nel 2006 e da allora non si sono più lasciati.) come unico preparatore-allenatore. La Federazione  però aveva deciso diversamente e la campionessa valtellinese si è impuntata, domostrando poi di aver avuto ragione (prima delle Olimpiadi di Pechino si è trasferita a Budapest dove ha iniziato ad allenarsi con la nazionale di Short Track ungherese). Lo dimostrano i successi ottenuti in questi anni. Oggi Arianna è entrata di diritto nella storia, divantando la più medagliata nella sua disciplina.

ARIANNA DONNA

Arianna è uno spirito libero. Ama i tatuaggi, ne ha uno grande sulla schiena: una manta gigante, simbolo dell’acqua e della libertà. Ama cucinare e viaggiare. Nel tempo libero non manca la visione di qualche bel film: adora il cinema e viaggiare. Atleta al cento per cento, cura il corpo e segue una dieta rigorosa. «E’ molto importante tenere sotto controllo il peso per essere veloce e leggera e una dieta che permetta di avere energie sufficienti ad affrontare allenamenti duri», ha detto di recente. Mangia frutta e verdure, ma come tutti, si concede di tanto in tanto al vizio: cioccolato e pizza. Gli sgarri fanno parte del successo, lo giustificano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA