Verona-Salernitana 1-0, un triplo rimpallo premia Pazzini

Venerdì 22 Febbraio 2019 di Vanni Zagnoli
Vince il Verona e anche con merito, al di là dei due rimpalli che favoriscono il gol. La Salernitana aspetta, ma neanche troppo, alla fine non trova il pari, nonostante la buona propulsione del solito Casasola.

Al Bentegodi è stata la serata di Joe Jordan, lo squalo scozzese, anche ex Milan, premiato prima dell’inizio, assieme a un altro grande ex gialloblù, Sergio Maddè. Il primo tempo è a buon ritmo ma con poche emozioni. I granata, sponsorizzati Seleco, come la Lazio, avvicinano il vantaggio con il destro a giro di Jallow, il Verona replica con il tiro a incrociare di Gustafson, parato da Micai. L’avvio era stato dell’Hellas, poi si fa viva la Salernitana, anche con Casasola. Nella ripresa proprio l'esterno ha l’occasione buona, di testa colpisce male, poi Gustafson non sfrutta la bella azione di Lee. Piace la squadra di Grosso, anche con Vitale, che peraltro rischia il rigore su Jallow. Il vantaggio arriva a 20’ dalla fine, con i rimpalli in area su Di Gaudio e sul palo, con rimbalzo su Pazzini. Laribi non trova il raddoppio, in pallonetto, nel recupero vengono espulsi Casasola ed Empereur, per proteste.

Gregucci si aspettava di più da Calaiò, a bersaglio ad Ascoli, la Salernitana è stata comunque all’altezza, è a un punto dai playoff ma ora con due gare in più sul Perugia. Il Verona raggiunge il Benevento a 39 e pure ha due partite in più. Da dicembre non conquistava 6 punti in sequenza. 




  Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 16:17


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

In ospedale c'è posto per Fido

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma