Turchia-Italia, tocco di mano in area di rigore su cross di Spinazzola: per il Var non è rigore. Protestano gli Azzurri

Turchia-Italia, tocco di mano in piena area di rigore: per il Var non è rigore
2 Minuti di Lettura

Finisce 0-0 il primo tempo di Turchia-Italia, ma gli Azzurri protestano per un presunto fallo di mano in area di rigore. Al 45' un tocco di braccio di Celik su cross di Spinazzola infiamma le proteste dei ragazzi di Roberto Mancini. L'arbitro Danny Makkelie non va a controllare l'azione allo schermo, ma dalla sala Var gli dicono che non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Il braccio del difensore turco sembrava molto largo. Già in precedenza gli Azzurri avevano protestato per un tocco di mano in area: al 21' Immobile calcia forte e colpisce Soyuncu, la Nazionale chiede il fallo di mano, ma il braccio sembra essere aderente al corpo. 

Europei 2021, Sergio Mattarella allo stadio Olimpico per Turchia-Italia

 

Venerdì 11 Giugno 2021, 21:53 - Ultimo aggiornamento: 22:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA