PAPA FRANCESCO

Tim Cup, Papa Francesco incontra Juventus e Lazio: «Siate testimoni di lealtà e umanità»

Martedì 16 Maggio 2017 di Valerio Cassetta
14

E’ stato Papa Francesco ad aprire il programma della finale di coppa Italia. Il Santo Padre, in udienza privata, ha incontrato le rose di Juventus e Lazio, che domani sera si sfideranno all’Olimpico. Nella Sala Clementina del Vaticano, il Papa si è rivolto agli atleti, accompagnati dai dirigenti della Lega Nazionale Professionisti della Serie A, sottolineando la loro responsabilità nel testimoniare gli autentici valori dello sport: «Mi congratulo con le due squadre, Juventus e Lazio - ha detto Bergoglio - che oltre a raggiungere ottimi risultati, sono molto amate dagli sportivi. Coloro che sono considerati campioni diventano facilmente figure di riferimento. Perciò ogni gara è una prova di equilibrio, di padronanza di sé, di osservanza delle regole. Chi, col proprio comportamento, sa dare prova di tutto ciò, diventa un esempio per i suoi ammiratori. E’ quello che auguro ad ognuno di voi: di essere testimoni di lealtà, di onestà, di concordia e di umanità».

Augurio. Papa Francesco, poi, ha ricordato che violenze che si verificano all'interno degli stadi «turbano il sereno svolgimento delle partite e il sano divertimento della gente». Infine, il Pontefice ha concluso il suo discorso con una speranza: «Auspico che, per quanto è in vostro potere, possiate sempre aiutare l’attività sportiva a rimanere tale e, grazie all’impegno personale di tutti, ad essere motivo di coesione tra gli sportivi e nell’intera società. Vi ringrazio di cuore per la vostra visita e vi auguro di fare davvero una bella partita!».

Ultimo aggiornamento: 16:13


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma