Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salvini: «Il calcio? Rimpiango i tre stranieri in campo»

Salvini: «Il calcio? Rimpiango i tre stranieri in campo»
1 Minuto di Lettura
Domenica 28 Aprile 2019, 13:33 - Ultimo aggiornamento: 13:57
Salvini torna al passato, al calcio con regole ristrette sugli stranieri. «Per quanto riguarda il calcio, rimpiango i tre stranieri in campo»: così il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine di un comizio a Cantù, in provincia di Como, ha risposto a una domanda sulle polemiche attorno alla maratona di Trieste. Allora, ha aggiunto, «c'erano stranieri di qualità e tanti giovani italiani che rendevano la nazionale italiana fra le migliori al mondo. Adesso a volte non c'è neanche un giocatore italiano in campo. Secondo me bisogna aiutare i settori giovanili». «L'Atalanta è l'unica squadra lombarda decente rimasta. Questo sarà un pomeriggio di Brianza e di lago - ha aggiunto. Per soffrire aspetto stasera» ovvero la partita del Milan, di cui è tifoso
© RIPRODUZIONE RISERVATA