Roma, anche Olsen ai saluti: Petrachi accelera sulle cessioni

Giovedì 8 Agosto 2019 di Stefano Carina
Robin Olsen
Dopo Karsdorp (ufficializzato ieri il suo trasferimento al Feyenoord in prestito), la Roma si appresta a salutare Olsen, che si accaserà con la stessa formula al Montpellier, liberando così il club giallorosso di un altro ingaggio pesante. Insieme, terzino e portiere, alleggeriscono le casse giallorosse di 5 milioni lordi. Non finisce qui. Perché Petrachi, dopo esser rimasto beffato dal dietrofront del Cagliari su Defrel (il club sardo ha prima offerto un prestito con obbligo di riscatto a 16 milioni, per poi modificare al momento della firma l’obbligo in un diritto: Roma infuriata, visto che nel frattempo è saltata l’opzione Newcastle) ora sta cercando acquirenti per gli altri elementi della rosa che non rientrano nei piani di Fonseca. In primis c’è Nzonzi che vuole tornare in Francia. L’unico sondaggio per ora è arrivato dal Monaco: lui vorrebbe tornare a Lione che però nel ruolo ha acquistato Thiago Mendes dal Lille. L’opzione-Marsiglia potrebbe aprirsi soltanto in caso cedesse Strootman.

L’ATTACCO
Capitolo Schick: il Dortmund è tornato a chiedere il ceco. Petrachi prende tempo. Vuole prima capire che fine farà Dzeko. Ieri l’agente di Edin era nuovamente nella sede dell’Inter che, impegnata sul versante Lukaku, ora non ha più fretta. Il bosniaco rimane un obiettivo ma il rischio è che la sua valutazione adesso possa scendere. Sul versante entrate, nonostante oggi chiuda il mercato in Premier, la Roma tratta Alderweireld. Il Tottenham, secondo la Bild, sta provando a prendere il difensore Ginter del Monchengladbach. Per il terzino, Zappacosta avanti ad Hysaj.
  Ultimo aggiornamento: 09:47


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma