Roma, Kluivert: «Possiamo arrivare a grandi livelli. Dimostrerò chi sono»

Giovedì 19 Luglio 2018 di Gianluca Lengua
1
Justin Kluivert si presenta in conferenza stampa. L'esterno sinistro è una delle promesse del mercato estivo su cui Monchi ha puntanto dal primo minuto: «Il mio obiettivo è quello di dimostrare il mio valore e andare oltre quello che ho fatto in Olanda». Ecco le parole di Kluivert:

Le caratteristiche. «Sono un giocatore rapido, abile nell’uno contro uno, il mio focus è il gol. Devo migliorare in tutto perché sono giovane, in particolare sulla fase difensiva».
 
Differenza Olanda con Italia. «Una differenza che ho riscontrato in ritiro è che in Olanda non si dorme tutte le sere con la squadra. Credo che sia una caratteristica positiva per conoscere i compagni, qui a Trigoria c’è tutto per migliorare». 
 
L’obiettivo. «È quello di dimostrare il mio valore e andare oltre quello che ho fatto in Olanda, mettermi in mostra in Italia e nel mondo. Sono giovane, devo ancora imparare tanto, ho cominciato il ritiro e non vedo l’ora di cominciare il campionato». 
 
Il padre. «Ne ho parlato ovviamente con lui. Ma non solo di questo, ma anche come migliorare per raggiungere il top. Il suo è un percorso che voglio seguire».
 
Ambizioni future. «Penso che per me è una grande step, arrivando da un club all’olandese alla Roma. La Roma ha grandi ambizioni anche per il futuro. Possiamo portare la Roma al più grande livello, magari resterò per sempre o magari andrò via. Vedremo».
 
Le responsabilità. «Devo dimostrare, farò il meglio e vedremo cosa succederà. Questo gruppo di calciatori possono farlo, ma dobbiamo dimostrarlo. Vale sia per me che probabilmente per i miei compagni»
 
I giovani. «Dobbiamo dimostrare sul campo di meritarci il posto. A parole possiamo dire quello che vogliamo, ma è il campo a parlare». 
 
I calcio italiano. «Non credo che il campionato italiano sia inferiore rispetto alla Liga e alla Premier inglese. Qui ci sono grandi calciatori e l’ultimo esempio è l’arrivo di Ronaldo alla Juventus. Forse il calcio italiano ha passato un momento difficile e sta tornando a grandissimi livelli».
 
L’esperienza alla Roma. «È un passo importante per la carriera non solo calcisticamente ma anche come persona. Sono stato bene in questo periodo nel club, la mia speranza è che questa esperienza sia formativa sia a livello personale che sportivo». 
 
Francesco Totti. «È un grande esempio, una leggenda del club. È normale guardare lui e arrivare ai suoi livelli. Ho parlato con lui solo quando sono arrivato a Roma, non direi che ha avuto un ruolo nella trattativa, ma è un punto di riferimento». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Troppi turisti, meglio misurare qualità ed educazione di chi viene a Roma

di Mauro Evangelisti