Nazionale, Jorginho: «Ho sempre voluto l'Italia e non ho rimpianti»

Mercoledì 21 Marzo 2018
1
«Ho sempre voluto la Nazionale italiana a e ora non ho nessun rimpianto. Sono arrivato qui molto giovane, questo Paese mi ha accolto benissimo e mi ha dato l'opportunità di realizzare il mio sogno di diventare un calciatore». L'oriundo Jorginho risponde così a chi gli domanda se, dopo la clamorosa eliminazione degli azzurri dai Mondiali in Russia, non si sia pentito di aver scelto l'Italia anziché il Brasile. «Ci tenevo tanto a indossare la maglia azzurra, poi questa convocazione non arrivava e quando è venuto fuori il discorso della nazionale brasiliana è normale che un pò ci pensi, ma non ho nessun rimpianto e sono orgoglioso della scelta fatta», ribadisce il centrocampista del Napoli dal ritiro dell'Italia a Coverciano. Gli azzurri ripartono sotto la guida di Di Biagio: «Dobbiamo credere nel nuovo progetto, nelle idee di gioco che ci chiederà il mister, e il gruppo farà la forza: dobbiamo essere uniti, darci una mano tutti e ripartire. Non è facile, ma dobbiamo farlo. Qui ci sono tutti giocatori importanti, poi sarà il tempo a determinare l'importanza di ognuno per questa nuova Nazionale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani