Napoli, domani parte l'era Gattuso: contro il Parma riecco il 4-3-3. Insigne titolare

Venerdì 13 Dicembre 2019 di Pasquale Tina
NAPOLI - Il Napoli riparte domani al San Paolo. E lo farà con la grinta di Rino Gattuso. Il ribaltone in panchina si è consumato: via Carlo Ancelotti dopo la qualificazione agli ottavi, ecco uno dei suoi ‘allievi’ più prediletti che ha provato immediatamente a cambiare marcia. Grinta, intensità e voglia di accelerare già contro il Parma. Il nuovo condottiero azzurro ha le idee chiare e spera di conquistare i suoi nuovi tifosi con una prestazione intensa e di grande impatto.
IL 4-3-3. La rivoluzione sul modulo è stata annunciata da Gattuso nel corso della conferenza stampa di presentazione. “Non mi piace giocare con due linee da quattro”. Quindi si torna all’antico e la novità principale riguarda Lorenzo Insigne: il capitano è pronto ad indossare la maglia da titolare nel tridente offensivo e nel ruolo più congeniale alle sue caratteristiche. Scalpita anche Callejon.
DUBBIO MILIK-LLORENTE. Al centro dell’attacco  dovrebbe toccare ad Arek Milik, reduce dalla tripletta al Genk. Il polacco non è al meglio e quindi è aperto il ballottaggio con Llorente. Milik resta favorito. In mediana Allan sarà il perno centrale davanti alla difesa, Fabian e Zielinski giocheranno ai lati. In difesa c’è un solo dubbio: Hysaj potrebbe essere preferito a Mario Rui a sinistra per contenere Gervinho.
I CONVOCATI. Non c’è ancora Ghoulam che spera di essere a disposizione per l’ultima del 2019 contro il Sassuolo. Ecco l’elenco completo: Allan, Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Koulibaly, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Mario Rui, Meret, Mertens, Milik, Ospina, Younes, Zielinski. Ultimo aggiornamento: 20:05


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Botte per buttare i sacchetti e le dispute rabbiose sul web

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma