L'Argentina piange "El Tata" Brown: segnò il primo gol nella finale di Messico '86

Martedì 13 Agosto 2019
Jose
Lutto nel mondo del calcio: è morto all'età di 62 anni José Luis Brown il difensore argentino vincitore della Coppa del mondo con l'Albiceleste a Mondiali di Messico 1986. Fu proprio lui ad aprire le marcature nella finalissima vinta 3-2 dall'Argentina di Diego Armando Maradona contro la Germania.

Simbolo dei dieci gladiatori che affiancarono il genio di Maradona in quel Mondiale, Brown scrisse una pagina di epica sportiva quando, dopo essersi lussato una spalla durante la finale, pur di non uscire dal campo bucò la maglietta per infilarci le dita del braccio destro e tenerlo su come fosse un'ingessatura. Così giocò l'ultimo scorsio di quella partita storica. 

Il "Tata" in carriera ha vestito prima la maglia dell'Estudiantes giocando successivamente con Atletico Nacional, Boca Juniors, Dep. Espanol, Brest, Real Murcia e Racing Club. Come allenatore ha guidato per una stagione l'Atletico de Rafaela, nel dicembre del 2007; per lui anche una esperienza da tecnico dell'Argentina Under 17, e da vice di Sergio Batista ai Giochi olimpici di Pechino 2008.

Cordoglio di massa da parte del mondo del calcio argentino, da Diego Armando Maradona a Gabriel Omar Batistuta, in tanti hanno voluto rivolgergli un ultimo pensiero sui social. 
 
Ultimo aggiornamento: 15:53


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma