Mondiali 2022, cosa serve all'Italia di Mancini per qualificarsi

Mondiali 2022, cosa serve all'Italia per qualificarsi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 16:43 - Ultimo aggiornamento: 10 Novembre, 12:42

Sì, all'Italia serve vincere per qualificarsi ai Mondiali del 2022 in programma in Qatar. E no, non è una novità: d'altronde come potrebbe esserlo? Serve vincere soprattutto con la Svizzera di Murat Yakin venerdì allo stadio Olimpico di Roma, uno stadio Olimpico che è quasi tutto esaurito per l'occasione.

Ma se, invece, contro gli elvetici arrivasse solo un pareggio, come per altro è successo anche il 5 settembre a Basilea, allo stadio Sankt Jakob-Park? Be', in quel caso, gli uomini di Roberto Mancini avrebbero come imperativo quello di stra-vincere contro l'Irlanda del Nord quattro giorni dopo la sfida di Roma. Al momento, infatti, gli azzurri sono avanti di due gol nella differenza reti con la Svizzera, impegnata contro la Bulgaria nell'ultima giornata utile per la qualificazione diretta.

Contro l'Irlanda del Nord, l'Italia al Tardini aveva vinto 2-0, mentre la Svizzera contro i bulgari a Sofia si era imposta per 1-3, subendo di fatto l'unico gol del "torneo". Se le cose dovessero andare nella stessa maniera, la nostra Nazionale potrebbe, quindi, anche concedersi il lusso di pareggiare. Ma non di perdere. Una sconfitta venerdì costringerebbe i tifosi a sperare che la Bulgaria, terza nel girone e con zero speranze di farcela (a qualificarsi s'intende), vinca con gli svizzeri.

Ricapitolando: per dormire sonni tranquilli, l'Italia deve vincere venerdì a Roma (soprattutto) e lunedì a Belfast. Per sperare, un pareggio sarebbe sufficiente, a patto che con l'Irlanda del Nord non si prendano gol e se ne segnino parecchi, almeno uno in più della Svizzera. Perderle entrambe non è un'opzione, mollare gli ormeggi dopo la gara dell'Olimpico potrebbe essere contemplato. Ma, ehi, vincere aiuta a vincere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA