Lazio-Monza 1-0, Romero piega i lombardi e porta i biancocelesti al secondo posto

Il baby talento risponde con un tap-in fondamentale per spedire i biancocelesti dietro al Napoli

Lazio-Monza 1-0, Romero piega i lombardi e porta i biancocelesti al secondo posto
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Novembre 2022, 22:48 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 13:32

Il protagonista che non ti aspetti regala tre punti d'oro alla Lazio. Sarri butta nella mischia Romero e il baby talento risponde con un tap-in fondamentale per spedire i biancocelesti al secondo posto diventando il secondo calciatore più giovane della storia del club capitolino a trovare il gol. Missione compiuta per Sarri che si gode il decimo clean sheet stagionale e pure il ritorno in campo di Immobile nel finale. Unica tegola l'infortunio al polpaccio di Lazzari.

Verona-Juventus 0-1, decide un gol di Kean, quinta vittoria consecutiva per Allegri

Primo tempo ricco di emozioni, ma senza gol

È una Lazio che parte convinta di quello che deve fare. Il primo squillo arriva col sinistro da fuori di Milinkovic al 4’, ma il più scatenato è il solito Felipe Anderson. Il Monza dal canto suo risponde colpo su colpo e sempre dai 25 metri è Colpani a impegnare Provedel. La squadra di Palladino costringe addirittura la Lazio ad abbassare il baricentro e al 13’ trova pure il vantaggio con un gran guizzo di Petagna che il Var, Banti, vanifica. Decisivo il suo piede sinistro qualche centimetro più avanti rispetto a Casale. Le emozioni stentano all’Olimpico e al 27’ la Lazio per un altro pezzo. Lazzari infatti è costretto a uscire per un problema al polpaccio destro. Al suo posto tocca a Marusic. Dopo un periodo di torpore la gara si risveglia dopo il 35’ con quattro occasioni una dopo l’altra divise a metà tra le squadre: Vecino e Milinkovic per la Lazio, Colpani e Machin per il Monza. Tanti pericoli, ma nessun gol e clamorosamente il primo tempo termina senza tiri in porta nonostante le diverse emozioni.

 

Romero entra e risolve la partita

Sarri cerca subito una scossa nella seconda frazione dopo l’intervallo inserisce subito Romero al posto di Cancellieri. Le occasioni scarseggiano, ma per la Lazio anziché Luis Alberto entra Basic assieme a Cataldi per dare nuova linfa al centrocampo, mentre Palladino inserisce Marlon e Rovella. Il match è bloccato e serve un guizzo per sbloccarlo. Così al 69’ spunta il bomber che non ti aspetti. Gran girata di sinistro di Pedro e sulla respinta di Di Gregorio il più veloce è Romero. Tap-in e Olimpico che impazzisce di gioia per l’insperato vantaggio biancoceleste. Un gol determinante da parte del gioiellino che assicura un vantaggio determinante alla Lazio. Da lì il Monza non riesce a reagire e la squadra di Sarri si avvicina al raddoppio con Cataldi. Nel finale c’è spazio anche per Immobile, ma per una volta non è lui il protagonista dello show.

© RIPRODUZIONE RISERVATA