Lazio-Lokomotiv Mosca, le pagelle. Pedro (7,5) è ovunque, Strakosha (6,5) si redime

Lazio-Lokomotiv Mosca, le pagelle. Pedro (7,5) è ovunque, Strakosha (6,5) si redime
di Alberto Abbate
3 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Settembre 2021, 23:15 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 10:23

STRAKOSHA 6,5
Stavolta ci mette tutto il corpo, pur di non far entrare mai la palla dentro. Mura su Smolov, vede tutto. Attentissimo. 

LAZZARI 6,5
Quando accelera, è imprendibile, talvolta pure per se stesso. Peccato per il cross al bacio non sfruttato da Ciro. Speedy. 

PATRIC 7,5
Ringhia su tutti, sugli angoli si lancia in area finché non trova la porta. Capocciata e seconda rete con questa maglia, la prima in Europa. Velenoso.

ACERBI 6,5
Non ha bisogno di impegnarsi troppo, terrorizza tutti dall’alto, col fisico. Nessuno prova a puntarlo, si riposa per l’azzurro. Riposato. 

HYSAJ 7
Pressa e anticipa. Decisivo su un corner su Smolov. Mister 250 presenze con Sarri, ecco il regalo. Fedelissimo.

LUIS ALBERTO 7
Sfiora il palo con un rasoterra, invita Ciro alla prima rete europea, poi sfrutta Patric per infilare il corner in porta. Ha festeggiato 29 anni alla sua maniera. Assistman.

CATALDI 6,5
Merita quasi un posto da titolare per l’impegno e la crescita. Ordina il gioco, smista e controlla. Geometra. 

BASIC 7
Si inserisce sempre, finché non trova all’esordio la firma di testa. Di rapina, ma quanta tecnica e qualità. Anche se fallisce il bis nella ripresa. Basic instinct. 

IMMOBILE 6,5
Nemmeno un tempo, due occasioni nitide e una splendida semirovesciata. Poi il ginocchio scricchiola e Sarri prega. Imprescindibile. 

FELIPE ANDERSON 7,5
Gli manca solo il gol. Tunnel prima, tunnel nell’azione del vantaggio. Nessuno riesce a fermarlo, solo Guillherme in angolo. Si esibisce persino in ripiegamento. Ormai solo al galoppo. Puledro. 

MILINKOVIC 6
Subentra con tacco e punta, vuole partecipare a un’altra festa, ma il suo scavetto finisce sopra la traversa. Lezioso. 

LEIVA 6
Si posiziona davanti alla difesa. Ordinaria amministrazione a gara ormai decisa. Alla sua età ben venga. Esperto. 

MARUSIC NG

RAUL MORO NG

SARRI 7
Non c’è ancora il palleggio perfetto, trasmette il suo fuoco ai giocatori anche contro la Lokomotiv. Con l’adrenalina che scorre dopo il derby nelle vene della sua Lazio, la Lega può pure anticipare la gara a sabato. A Roma il primo successo europeo. Contento.

PEDRO 7,5 Il migliore

È una trottola, è in ogni zolla. S’attorciglia, mette sulla nuca di Basic una ciliegina e balla. Nella ripresa pure la traversa e un’altra azione. Praticamente il meglio di Santa Fe.

MURIQI 5,5 Il peggiore

Entra e centra in pieno Barinov a un metro dalla porta sull’assist sicuro di Felipe Anderson. In un contropiede si perde la palla, gli rimane dietro. Poi calcia dalla distanza e trova solo la curva. Sfortunato e bloccato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA