Valencia-Juventus 0-2: doppio Pjanic su rigore, CR7 espulso

Mercoledì 19 Settembre 2018 di Alberto Mauro
2

Molte squadre avrebbero potuto sbandare o andare fuori strada dopo una mezz’ora da incubo come quella della Juventus al Mestalla. Tre occasioni clamorose fallite in area piccola in rapida successione e un’espulsione (inspiegabile) di Cristiano Ronaldo per un contatto veniale con Murillo. Ma non la Juventus, che forte della sua forza e della sua esperienza ha aspettato, lasciando sfogare il Valencia, e ha colpito nel momento giusto. Rigore per contatto netto di Parejo su Cancelo, Pjanic dagli 11 metri non perdona, la Juve si porta avanti e chiude il discorso a inizio ripresa, con un altro rigore per fallo di Murillo su Bonucci. Stesso angolo, stessa esecuzione, Pjanic sigla il raddoppio e lancia la Juve verso la prima vittoria nel girone, in 10 contro 11 e senza Cristiano Ronaldo. Poi soffre ma nemmeno troppo, il Valencia alza il ritmo ma non fa mai paura ad Allegri che perde Khedira (dopo 23 minuti) e poi il subentrato Douglas Costa entrambi per infortunio. E’ una serata in cui la Juve dimostra sul campo i favori del pronostico per la vittoria finale, e anche Szczesny nel finale partecipa alla festa. Altra decisione quanto meno dubbia di Brych che fischia un rigore al Valencia per una smanacciata di Rugani (entrato da 2 minuti), Szczesny ipnotizza Parejo e non fa rimpiangere l’ex capitano Gigi Buffon.

LEGGI LA CRONACA
 

 

Ultimo aggiornamento: 23:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA