CORONAVIRUS

Brasile, Flamengo ieri in campo nonostante 19 positivi

Lunedì 28 Settembre 2020
In fatto di campionati di calcio e coronavirus ogni paese si regola come meglio crede. Ma dopo le notizie delle 14 positività al Genoa e delle dieci in Premier League, non si può fare a meno di notare che ieri nel 'Brasilerao', il campionato nazionale, il Flamengo di Rio è sceso in campo a San Paolo contro il Palmeiras, nonostante appena 48 ore prima avesse scoperto che ben 19 calciatori della sua prima squadra (Noga, Pepè, Rodrigo Muniz, Gabriel Batista, Isla, Matheuzinho, Rodrigo Caio, Léo Pereira, Thuler, Gustavo Henrique, Renè, Filipe Lus, Willian Arao, Gomes, Diego, Everton Ribeiro, Vitinho, Bruno Henrique e Michael) fossero risultati positivi al coronavirus. E positivi erano anche il presidente Bruno Landim, il suo vice Marcos Braz, l'allenatore Domenec Torrent, il medico sociale Marcio Tanure, il nutrizionista Douglas Oliveira, il fisioterapista Eduardo Cal‡ada e i due addetti stampa Vincius Castro e Marcelo Flaeschen.
Una situazione ai limiti dell'assurdo, che aveva spinto il club carioca a chiedere il rinvio del match, non accordato dalla federazione: «mette dentro i giovani, ne avete tanti», era stato il messaggio filtrato dagli uffici della Cbf. Poi però, mentre il Flamengo era in viaggio verso San Paolo, una Corte della giustizia ordinaria aveva ordinato il rinvio della partita, «per tutelare il diritto alla salute degli altri lavoratori del club». Insomma un caos totale, anche per la minaccia degli altri club di chiedere la sospensione del campionato se Palmeiras-Flamengo non si fosse giocata. I Così con le due squadre allo stadio senza sapere cosa fare, la decisione definitiva di giocare è stata presa soltanto dieci minuti prima dell'orario previsto per il calcio d'inizio. Il Flamengo è sceso in campo con una formazione con tanti ragazzi del suo fertile vivaio, ma con il centrocampo titolare (Thiago Maia, Gerson e Arrascaeta), e alla fine è riuscito a strappare l'1-1, pareggiando con una rete dell'ex fiorentino Pedro il gol iniziale del Palmeiras con un tiro da lontano di De Paula. «Non ci si comporta così, con questo tira e molla - è stato il commento di Felipe Melo del Palmeiras -: mi sa tanto che quelli del Flamengo ci hanno preso in giro».
© RIPRODUZIONE RISERVATA