Covid, rinviata Italia-Macedonia del Nord. Belinelli si presenta: «Alla Virtus per vincere»

Covid, rinviata Italia-Macedonia del Nord. Belinelli si presenta: Alla Virtus per vincere"
di Marino Petrelli
3 Minuti di Lettura
Sabato 28 Novembre 2020, 16:05

Era tutto pronto alla Saku Suur Halle Arena di Talliin per scendere in campo tra Italia e Macedonia del Nord, ma la notizia di tre positivi al Covid nel team macedone ha bloccato tutto. La partita è pertanto rinviata. Confermata, per il momento, la partita contro la Russia in programma lunedì prossimo alle ore 15. La decisione, spiega il comunicato ufficiale della Fiba, “è stata presa dopo che tre membri della delegazione della Macedonia del Nord sono risultati positivi al COVID19. La salute e la sicurezza di giocatori, allenatori e arbitri è stato il criterio primario nella scelta. Il resto della delegazione è in isolamento. Ulteriori test nella delegazione saranno svolti per successive valutazioni mediche e decisioni, compreso un possibile rinvio della gara all’interno di questa finestra di novembre”. 

LA FORMULA

Le 32 partecipanti sono divise in 8 gruppi da quattro squadre ciascuno. Si qualificano a Euro Basket 2022 le prime tre di ogni gruppo, eccetto quelle inserite nei raggruppamenti con una delle quattro nazioni che ospiteranno la rassegna continentale, ovvero Italia, Repubblica Ceca, Georgia e Germania che partecipano ai gironi fuori classifica. La formula prevede gare di andata e ritorno lungo 3 “finestre”: 17/25 febbraio 2020, 23 novembre/1 dicembre 2020, 15/23 febbraio 2021. I quattro gironi dell’Euro Basket 2022, in programma dall'1 al 18 settembre, si giocheranno a Milano, Praga, Tbilisi e Colonia. Le fasi finali si disputeranno a Berlino.

PRESENTATO BELINELLI. "OBIETTIVO E' VINCERE CON LA VIRTUS"

Allo stesso orario della partita che avrebbe dovuto giocare l'Italia a Talliin, viene presentato Marco Belinelli alla Segafredo Arena, accolto da un lungo applauso al suo ingresso. Ringraziamenti di rito da parte di Luca Baraldi, ad della Virtus, e Massimo Zanetti, patron e sponsor della società, che considera Belinelli "il più grande giocatore della storia del basket italiano. Per noi è un grandissimo onore, ma anche un grosso investimento, come la Segafredo Arena e cme la squadra femminile, che è una squadra fortissima e sulla quale investiremo molto". 

Poi parola al giocatore azzurro. "Sono molto emozionato, tornare a casa è qualcosa di unico. Oggi comincia una nuova tappa del mio percorso. La Virtus ha creduto in me quando avevo 11, 12 anni e ho esordito in serie A. Senza girarci troppo intorno: volevo ringraziare anche la Fortitudo, mi hanno fatto crescere e vincere. Ora sono cambiato dopo 13 anni di Nba, ho un bagaglio di esperienza molto importante. Ho cambiato tante squadre e sono cresciuto dal punto di vista mentale. Come sapete tutti, la Virtus si è presentata con un progetto molto importante e mi ha dato l’opportunità di sentirmi ancora un giocatore importante e di lottare e vincere in Italia e in Europa". 

"Ho sempre detto che ho voglia di giocare in Nazionale e ora ancora di più il pre olimpico in Serbia a giugno. La mancata qualificazione di Torino 2016 è ancora un pensiero che ci portiamo dietro, faremo di tutto per andare a Tokyo. Giocare con Teodosic sarà una cosa entusiasmante, finalmente ci giocherò insieme, dopo che ci ho giocato contro tante volte in Nazionale. Sono qui per migliorarmi, magari non in difesa (scherza) ma sulla mano sinistra in attacco posso lavorare - conclude -. Avrò il numero 3 in campionato perchè è quello che avevo a San Antonio e il 18 in Eurocup che è quello con il quale sono stato scelto da Golden State al Draft 2007". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA